Jean Robaey
Charleroi, 30/06/1950
Università degli Studi di Ferrara
Dipartimento di Scienze Umane

Jean Robaey si è laureato in lettere classiche a Bologna nel 1976. Ha insegnato Lingua e letteratura francese nelle Università di Modena, Potenza, Bologna, nonché Lingua e letteratura francese e Lingua e letteratura nederlandese a Ferrara. È in pensione dal 2012. Tra le sue principali pubblicazioni: L’hérédité dantesque et ‘Les Apparus dans mes chemins’ (Bologna 2005); L’antico nel moderno. Due studi su Rimbaud e Beckett (Ferrara 2005); Mallarmé trois fois grec (Roma 2007) e L’epica. Le sette giornate (Bologna 2007), cofanetto che comprende i sette volumi delle giornate, con le rispettive postfazioni di Roberto Roversi, Salvatore Jemma, Giuseppe Martoccia, Pietro G. Beltrami, Filippo Secchieri, Giuseppe Martoccia. Ha tradotto inoltre: ‘La Terra di Nod’ e altre poesie (Bologna 2004); Constantijn Huygens, Consolazione per l’occhio (Milano 2006); Ben Cami, Dittico nordico (Bologna 2007); Ben Cami, Dalla Terra di Nod (Bologna 2006); Ben Cami, Lontano dall’Eden (Milano 2007); Philippe Jaccottet, Color terra (Bologna 2008).
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto