Stefano Bifaretti
Roma, 03/01/1974
Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”
Dipartimento di Ingegneria Elettronica

Stefano Bifaretti è Ricercatore confermato per il settore scientifico-disciplinare ING-INF/01, in ruolo dal 2004 presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Si laurea in Ingegneria Elettronica conseguita nel 1999 presso l'Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Ottiene il Dottorato di Ricerca in Ingegneria delle Telecomunicazioni e Microelettronica conseguito nel 2003 (XV ciclo) presso l’Università di Roma Tor Vergata. Da gennaio 2000 svolge attività di ricerca scientifica con il gruppo di Elettronica Industriale e di Potenza dell’Università di Roma “Tor Vergata” partecipando a diversi progetti di ricerca nazionali (PRIN) ed internazionali che hanno coinvolto sia altri enti di ricerca che aziende operanti nel settore dell’elettronica industriale. In particolare, nell’ambito di diverse attività di ricerca affidate al Dipartimento di Ingegneria Elettronica, ha collaborato alla progettazione ed allo sviluppo di nuovi prodotti industriali, quali azionamenti per motori brushless (con E.C.S. Electronic Control Systems S.p.A) e gruppi di continuità (UPS) sempre in presa (con Teletecnica S.r.l.). Dal 2007 collabora con il Polo Solare Organico della Regione Lazio (CHOSE da Center for Hybrid and Organic Solar Energy) allo sviluppo della ricerca e dell'industrializzazione dei convertitori impiegati in sistemi per la produzione di energia da celle fotovoltaiche. Nel 2007 è stato coinvolto, inoltre, nell’unità di ricerca dell’Università di Nottingham (UK), nel progetto di ricerca europeo Advanced Power Converters for Universal and Flexible Power Management in Future Electricity Network, collocato nell’area 1.1.6.1 Sustainable Energy Systems. In tale ambito ha lavorato come Research Fellow, per un periodo di tre mesi, presso la School of Electrical and Electronics Engineering dell’Università di Nottingham sviluppando due diverse strategie di controllo per il sistema di conversione proposto nel progetto. L’attività di ricerca degli ultimi due anni è stata principalmente rivolta ai convertitori di potenza da utilizzare in sistemi per la produzione di energia da fonti rinnovabili e per la distribuzione dell’energia.
E’ coautore di circa 50 lavori scientifici, pubblicati negli atti dei convegni più importanti del settore ed in diverse riviste di rilievo internazionale, e di due libri (Elettronica di Potenza ed Elettronica Industriale 1 Parte seconda: Controllori Logici Programmabili, Ed. Aracne).
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto