Antonio D’Andrea
Università degli Studi di Brescia
Dipartimento di Giurisprudenza

Antonio D’Andrea è nato il 19 agosto 1958 a Cerchiara di Calabria (Cosenza). È professore ordinario della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Brescia, dove insegna diritto costituzionale. Ha insegnato materie giuspubblicistiche presso l’Accademia della Guardia di Finanza di Bergamo, presso la Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Brescia nonché presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e presso l’Università degli Studi della Calabria.Allievo del prof. Valerio Onida, Presidente emerito della Corte costituzionale, i suoi scritti riguardano in particolare l’organizzazione costituzionale dello Stato, il diritto parlamentare, l’ordinamento regionale, le dinamiche legate alla forma di governo italiana, il tema della revisione costituzionale trattato sostanzialmente in rapporto con la “difesa” della Costituzione vigente. Tra questi si possono menzionare i seguenti volumi: Note sull’autorizzazione all’arresto dei membri del Parlamento, Giuffrè, Milano, 1985; Accordi di governo e regole di coalizione. Profili costituzionali, Giappichelli, Torino, 1991; Autonomia costituzionale delle Camere e principio di legalità, Giuffrè, Milano, 2004; La rigidità bipolare del parlamentarismo italiano. Cinque anni di centrodestra (2001-2006), (a cura di e con L. Spadacini), biblioFabbrica, Gussago (Brescia), 2008; Il Governo sopra tutto (a cura di), biblioFabbrica, Gussago (Brescia), 2009; L’orpello della democrazia. Il Parlamento ridimensionato, biblioFabbrica, Gussago (Brescia), 2015.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto