Tullio Monetta
Università degli Studi di Napoli “Federico II”
Dipartimento di Ingegneria Chimica, dei Materiali e della Produzione Industriale

Dottore in Ingegneria Chimica, Università degli Studi di Napoli, "Federico II", con una tesi dal titolo Proprietà protettive di resine epossidiche. Dottore di Ricerca in Tecnologie dei Materiali ed Impianti Industriali, con una tesi dal titolo Trattamenti superficiali su materiali polimerici. ricopre il ruolo di ricercatore confermato presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II” ed è professore di Trattamenti superficiali dei materiali. Le esperienze maturate nell’iter professionale e scientifico dell'Ing. Tullio Monetta sono state indirizzate alle problematiche inerenti i trattamenti superficiali dei materiali, le modifiche e la caratterizzazione delle loro proprietà di bulk, alla progettazione di impianti industriali di trattamento superficiale innovativi, alla redazione e valutazione di progetti di ricerca proposti da aziende o Enti Pubblici ed il coordinamento delle attività di ricerca. In particolare si è occupato dello studio dei fenomeni di degrado dei materiali metallici e delle tecniche industrialmente utilizzabili per il mantenimento delle loro prestazioni in relazione alla vita stimata del prodotto. Ha approfondito lo studio delle problematiche inerenti i fenomeni di corrosione e dei rivestimenti organici ed inorganici. Ha approfondito, poi, le tematiche riguardanti i trattamenti superficiali dei materiali con particolare riguardo allo studio dei dispositivi impiantabili ed alle tecniche innovative di modifica delle superfici utilizzando il plasma freddo e le tecniche elettrochimiche. Ha studiato le interazioni tra morfologia delle superfici e velocità di integrazione dell’impianto. Particolare enfasi è stata posta nello studio dei rivestimenti porosi di ossido di titanio e nanotubi in titanio ed all’accrescimento di rivestimenti contenenti composti fosfato-calcici. Nel settore dei materiali polimerici ha maturato significative esperienze sia nel campo dei processi tradizionali che di quelli innovativi. Relativamente a quest'ultimo aspetto ha progettato impianti industriale, on-line ed off-line, per l'aumento della tensione superficiali di film poliolefinici, per la sterilizzazione di ferri chirurgici e per il confezionamento in asettico di prodotti alimentari, via plasma freddo. Ha studiato il fenomeno della deposizione di film nanostrutturati su materiali termolabili e di rivestimenti sottili a composizione variabile, utilizzando tecniche sottovuoto. Nel settore dei materiali ceramici si è occupato della messa a punto di processi innovativi per la produzione di semiconduttori a base di titanato di bario con particolare riferimento alla caratterizzazione delle loro prestazioni ed allo studio delle correlazioni esistenti tra composizione e proprietà elettriche del materiale. Si è occupato dei fenomeni di diffusione e della caratterizzazione delle proprietà di trasporto in materiali porosi organici ed inorganici. È stato invitato a condurre ricerche presso il Polytechnic University di New York., ha avuto, prima di essere assunto, una collaborazione pluriennale con l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, ha collaborato, inoltre, con: ITMC-CNR, IRTEMP-CNR, CSCP-CNR, INFM, Istituto di Chimica-Università di Bari. Ha partecipato alla stesura ed ha coordinato gli stati di avanzamento di alcuni programmi di ricerca europei (BRITE) ed, attualmente, è il responsabile scientifico di un progetto di ricerca presentato da un’azienda campana a valersi dei fondi messi a disposizione dai PIA-Innovazione. Ha coordinato le attività inerenti il programma di trasferimento tecnologico da Università ad Aziende, della linea Trattamenti Superficiali, nell'ambito del Parco Scientifico e Tecnologico dell'Area Metropolitana di Napoli. E’ stato docente presso diversi Istituti Statali scolastici è stato Professore Incaricato di Chimica presso la facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II” ed il Consorzio Nettuno e Corrosione e protezione dei materiali presso la facoltà di Ingegneria dell’Università di Cassino, per numerosi anni. È autore di 50 pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali, 4 pubblicazioni su libri a diffusione internazionale, 29 pubblicazioni su atti di congressi, 1 brevetto e di numerose presentazioni a convegni nazionali ed internazionali.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto