Franca Franchi
Università degli Studi di Bergamo
Dipartimento di Lettere e Filosofia

Franca Franchi è professore ordinario di Letteratura francese presso il Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Bergamo. È coordinatore, per la sede di Bergamo, della laurea magistrale europea Master Mundus Crossways in Cultural Narratives e, per la sede di Bergamo, del dottorato congiunto internazionale EMJD Cultural Studies in Literary Interzones interamente finanziato dell’UE e di cui l’Università di Bergamo è capofila. Fa parte del gruppo fondatore del Centro Arti Visive dell’Università di Bergamo nel quale coordina il Centro Studi sull’Antropologia dell’Immaginario e fa parte del comitato scientifico del Centro ARTE│MODA ARCHIVE. È coordinatore della rivista «Cahiers de Littérature Française», valutata in classe A, frutto della collaborazione tra l’Université Paris-Sorbonne-Paris e il Centro di Arti Visive dell’Università di Bergamo, diffusa dalla casa editrice parigina L’Harmattan; sempre per L’Harmattan codirige con il settecentista Michel Delon la collana “L’envers du miroir”. Autrice di numerose pubblicazioni, la sua attività scientifica privilegia le strutture e le tematiche dell’immaginario, nell’ambito dell’antropologia, delle letterature e della cultura visiva, fra Settecento e Novecento. La sua attenzione si è concentrata in particolare sull’ambiguità delle apparenze: le metamorfosi del corpo, degli oggetti e del paesaggio. Tra le sue pubblicazioni degli ultimi anni:

FRANCHI F. (2013). Introduzione, commento e traduzione: Le malade imaginaire in Molière, Teatro. Testo francese a fronte, pp. 2827-3013, Milano: Bompiani.


FRANCHI F. (2012). L'immaginario androgino. Migrazioni di genere nella contemporaneità, Bergamo: Sestante.


FRANCHI F. (2012). La bouche d'ombre. In: Schiavini Trezzi Juanita (a cura di): Mosaico francese. Studi in onore di Alberto Castoldi, p. 219-238, Bergamo : Moretti & Vitali.


FRANCHI F. (2011). Étienne–Gaspard Robertson et ses avatars. Métaphores de la fantasmagorie dans la modernité in Étienne–Gaspard Robertson, Mémoires récréatifs, scientifiques et anecdotiques d'un physicien-aéronaute, tome 1 : « La Fantasmagorie,Édition établie et présentée par Franchi F., avec la collaboration de Gardini M., Pagani F., Mazzoleni E., De Toni E. », pp. 9-59. Bergamo; Parigi: Bergamo University Press; L'Harmattan.


FRANCHI F. (2010). Crimini per immagini. In: Castoldi A., Fiorentino F., Santangelo G.S. a cura di): Splendori e misteri del romanzo poliziesco. p. 99-145, Milano: Mondadori.


FRANCHI F. GALLETTI M. (2010) (a cura di): “DOCUMENTS”, Una rivista eterodossa, Milano-Torino: Bruno Mondadori-Pearson Italia.


FRANCHI F. (2010). Feticci della modernità. Nella Wunderkammer di Georges Bataille. In: Franchi F., Galletti M. (a cura di): “DOCUMENTS”, Una rivista eterodossa, pp. 49-64, Milano-Torino: Bruno Mondadori-Pearson Italia.


FRANCHI F. (2008). Promenade au pays des émotions. Le jardin des Lumières. Bergamo-Parigi: Sestante-L’Harmattan.


FRANCHI F. (2007). Ballons célibataires. In Delon M. – Goulemot J.M. (a cura di): Ballons et regards d'en haut. «Cahiers de Littérature Française». vol. 5, pp. 81-90.


FRANCHI F. (a cura di) (2007). L’immaginario degli oggetti. vol. Locus Solus (5), Milano: Bruno Mondadori.

FRANCHI F. (2007). Intervista a Yves Hersant. In: Franchi F. (a cura di): L’immaginario degli oggetti. vol. 5, pp. 1-70, Milano: Bruno Mondadori.


FRANCHI F. (2007). La camera delle meraviglie di Francis Ponge. In: Franchi F. (a cura di): L’immaginario degli oggetti. vol. 5, pp. 117-137, Milano: Mondadori.


FRANCHI F. (2007). Scrigni della memoria. Metamorfosi di una passione. In: Franchi F. (a cura di): L’immaginario degli oggetti. vol. 5, pp. 51-70, Milano: Bruno Mondadori.


FRANCHI F. (2007). Les villes célibataires. In: Quaghebeur M. (a cura di): Les Villes du symbolisme. pp. 75-87, Pie Peter Lang.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto