Paolo Gallarati
Università di Torino
Dipartimento di Studi Umanistici

Paolo Gallarati è professore ordinario di Drammaturgia Musicale nell’Università di Torino. Si è occupato principalmente di storia ed estetica del melodramma a cavallo tra Sette e Ottocento. Tra i suoi studi si segnalano i volumi Gluck e Mozart (Einaudi, 1975), Musica e Maschera. Il libretto italiano del Settecento (Edt, 1984), La forza delle parole. Mozart drammaturgo (Einaudi 1993) che ha ricevuto nel 1996 il secondo «Premio internazionale Massimo Mila per la saggistica musicale». La rosa dei suoi interessi, aperti a problematiche interdisciplinari che vanno dalla storia dell’arte alla regia operistica, è documentata, tra l’altro, dal volume L’Europa del melodramma. Da Calzabigi a Rossini (Edizioni dell’Orso, 2000) che raccoglie una serie di studi su Calzabigi, Metastasio, Mozart, Rossini e altri protagonisti del teatro musicale tra il 1750 e il 1820. Più recentemente, Paolo Gallarati ha rivolto la sua attenzione al teatro di Verdi, e in particolare alle opere della cosiddetta trilogia popolare. Dal 1972 esercita la critica musicale sulle colonne de “La Stampa” i cui articoli sono stati raccolti nel volume Trent’anni all’opera 1978–2008 (Firenze, Le Lettere, 2012). Nel 2003 gli è stato assegnato il «Premio Imola per la saggistica e la critica musicale». Fa parte del Comitato d’onore della edizione critica delle Opere di Gioachino Rossini edita da Bärenreiter (Kassel–Basel–London–New York–Praha).
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto