Massimiliano Valente
Roma, 07/06/1967
Università Europea di Roma
Dipartimento di Scienze Umane

Massimiliano Valente è Professore e delegato per i rapporti Erasmus dell’Ambito di Storia e Filosofia dell’Università Europea di Roma. Laureato in Scienze Politiche (indirizzo politico-internazionale), ha conseguito nel 2001 il titolo di Dottore di Ricerca in Politica e Società nella Storia dell’Età Moderna e Contemporanea presso l’Università degli Studi La Sapienza di Roma e, nel 2004, il diploma di archivistica presso la Scuola Vaticana di Paleografia, Diplomatica e Archivistica. Dal 1993 al 1994, ha svolto il servizio militare presso il Centro Militare di Studi Strategici (Ce.Mi.S.S.) del Centro Alti Studi della Difesa (C.A.S.D.) di Roma. Nel 2000 è stato borsista presso la Fondazione Giulio Pastore di Roma per la realizzazione di una ricerca sul “Sindacalismo in Italia e in Germania nel secondo dopoguerra”. Dal 2001 al 2002 è stato borsista presso il Centro Studi e Ricerche sul Concilio Vaticano II della Pontificia Università Lateranense per la realizzazione di una ricerca incentrata sul tema “la Conferenza Episcopale Italiana e il Concilio Vaticano II.Successivamente, nel 2002, ha conseguito l’assegno di ricerca semestrale riservato a dottori di ricerca italiani offerto dal Deutsches Historisches Institut in Rom. Nella circostanza la ricerca è stata dedicata al ruolo del nunzio Eugenio Pacelli in Germania durante la prima guerra mondiale. Sempre con il medesimo Istituto ha proseguito la collaborazione attraverso ulteriori contratti di ricerca: nel 2002-2003 per la compilazione di una analisi bibliografica relativa ai rapporti tra Santa Sede e Germania nel pontificato di Pio XI; nel 2004-2006 ha curato l’edizione della documentazione diplomatica relativa ai rapporti tra la Santa Sede e la Germania nel pontificato di Leone XIII per gli anni 1880-1884. Il progetto è stato realizzato grazie ad un finanziamento della Deutsches Forschungsgemeinschaft (DFG).
Dal giugno 2003 al maggio 2004 è stato officiale, con contratto annuale, dell’Archivio Segreto Vaticano dove ha collaborato all’ordinamento dello Schedario Alfabetico del fondo “Ufficio Informazioni Vaticano per i Prigionieri di Guerra” e alla redazione dell’introduzione all’inventario del medesimo fondo; quindi al riordinamento e all’inventariazione dell’Archivio della “Nunziatura Apostolica in Jugoslavia” per il periodo 1920-1939. Dal giugno 2004 al gennaio 2009 è stato officiale in ruolo al Pontificio Comitato di Scienze Storiche.
Dal 2002 è stato cultore della materia e ha svolto attività seminariali presso alcuni atenei romani (Università degli Studi La Sapienza di Roma, Università degli Studi Roma Tre, Libera Università Maria Ss. Assunta-LUMSA e Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli-LUISS); dal 2006 è stato docente a contratto all’Università Europea di Roma per discipline riguardanti il S.S.D. M-STO/04 (Storia Contemporanea), dove, dal 2008, è ricercatore in Storia Contemporanea (presa di servizio nel 2009 e conferma nel 2012) e, nel 2013, ha conseguito l’Abilitazione Scientifica Nazionale a Professore Associato in Storia Contemporanea. Sempre all’Università Europea di Roma insegna Storia Contemporanea nel Corso di Laurea Triennale in Storia e Filosofia e di Storia e Politica dell’Integrazione Europea nel Corso di Laurea Magistrale in Storia della Civiltà Cristiana, nonché è membro del collegio dei docenti del Dottorato di Ricerca in “Discipline storiche. Mutamento, culture, identità e percezioni in area euro-mediterranea tra tardo antico ed età contemporanea”.
Dal 2002 è socio del Comitato Romano dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano, dal 2009 della Società Italiana per lo Studio della Storia Contemporanea (SissCo), dal 2011 della Società Italiana per la Storia Contemporanea dell’Area di Lingua Tedesca (Siscalt).
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto