Vincenza Sofo
Sinopoli, 16/10/1951
Università degli Studi di Messina
Dipartimento di Scienze Biomediche e delle Immagini Morfologiche e Funzionali

La prof. Vincenza Sofo è nata a Sinopoli (RC) il 16 ottobre 1951 e ha conseguito la laurea in Scienze Biologiche presso l’Università degli Studi di Messina il 22 novembre 1973 e presso la stessa sede si è specializzata in Microbiologia nel giugno 1977. Nominata assistente incaricato dal 6 maggio 1974 al 30 novembre 1979, dal 1 dicembre 1979 diventa assistente ordinario, come vincitrice di concorso per un posto di assistente ordinario presso l’Istituto di Patologia generale dell’Università di Messina. Dal 1 novembre 1984 è professore associato di Patologia generale e dal 23 febbraio 1988 professore associato confermato.
La Prof. Sofo ha ricoperto dal 1994 al 1998 la carica di Vicesindaco e di Assessore ai Servizi sociali e alla Sanità del Comune di Messina
L’attività didattica è documentata dalle lezioni accademiche del corso ufficiale di Patologia generale, tenute fino all’anno accademico 1989-90 agli studenti del vecchio ordinamento del corso di laurea di Medicina e chirurgia e dal 1990-91 ad oggi dalle lezioni del corso integrato di Patologia e Fisiopatologia generale per gli studenti del nuovo ordinamento (Tab. XVIII e seguenti) del CdS in Medicina e Chirurgia. Insegna Patologia generale anche nei CdS di Tecniche di Radiologia medica, per Immagini e Radioterapia e Tecniche di Laboratorio biomedico.
Intensa ed impegnativa la sua attività didattica del corso di patologia generale nelle scuole di specializzazione in Allergologia ed Immunologia, Malattie Infettive e Fisica Sanitaria, nel corso di perfezionamento in Criminologia e nel Master di II livello in Criminologia e nel dottorato di ricerca in Igiene degli Alimenti.
L’attività di ricerca ha riguardato l’azione delle prostaglandine (PGs) sull’espressione di alcuni epitopi dei linfociti T, sulle immunoglobuline di membrana e su alcuni markers linfocitari in soggetti normali e in pazienti neoplastici. Particolare attenzione è stata prestata allo studio di alcune anomalie immunologiche nel corso di infezione da HIV e al ruolo esercitato dalle PGE2 e PGF2alfa nella risposta in vitro ai mitogeni dei linfociti umani periferici, sia di soggetti sani che di soggetti sieropositivi per HIV. Altri studi hanno avuto per oggetto i rapporti tra PGE2, interleuchina 2 (IL-2) e recettori per IL-2 in corso di attivazione linfocitaria con PWM.
Interessanti, per le possibili ricadute cliniche, gli studi attualmente in corso riguardanti la maldistribuzione di cellule immunocompetenti, le modificazioni del network citochinico e le alterazioni dei meccanismi apoptotici in alcune patologie da disregolazione immunitaria come la Sarcoidosi (in collaborazione con la Clinica delle malattie Respiratorie), la Sclerosi Multipla (in collaborazione con l’IRCCS “Centro Neurolesi” e l’Endometriosi (in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Ginecologiche).
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto