Pietro Beltrami
Università di Pisa
Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica. Palazzo Matteucci
Istituto opera del vocabolario italiano (OVI)


Laureatosi da normalista all'Università di Pisa (Facoltà di Lettere e Filosofia), è ora professore di filologia romanza nella stessa università, dopo avere insegnato anche all'Università di Parma, all'Università della Basilicata e all'Università di Siena.
Oggi è direttore dell'Istituto Opera del Vocabolario Italiano (OVI) del CNR, socio ordinario dell'Accademia della Crusca, membro direttore della Nuova Rivista di Letteratura Italiana e componente del consiglio direttivo della rivista in rete Lecturae tropatorum.
Due volte segretario della Società Italiana di Filologia Romanza, dal 1990 al 1994, è autore di uno dei più importanti e completi manuali di metrica italiana: La metrica italiana, Bologna, Il Mulino, 1991, quarta ed. 2002; e della sua fortunatissima edizione minore: Gli strumenti della poesia, Il Mulino, 1996, nuova ed. 2002.
Autore di molti saggi sulla metrica italiana e romanza, su Dante, sui trovatori provenzali e galego-portoghesi, su Brunetto Latini (di cui ha curato un'edizione critica del Trésor con testo a fronte, in collaborazione con alcuni allievi, stampata presso Einaudi), e su Chrétien de Troyes, dove ha affrontato, a seconda delle occasioni, problemi di edizione critica, di storia della letteratura e di analisi delle strutture formali.
Ultimamente ha dato alle stampe un'ottima traduzione con testo a fronte del Lancillotto di Chrétien de Troyes.
In veste di direttore dell'OVI si sta occupando dell'elaborazione elettronica del Tesoro della lingua italiana delle origini (edizione consultabile in rete) e di problemi filologici, lessicografici e informatici relativi alle banche dati testuali informatizzate.
Biografia
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto