Antonio Carlini
Udine, 08/03/1935
Università di Pisa
Dipartimento di Filologia Classica
Sezione di Greco

Il Prof. Antonio Carlini, nato a Udine l'8 Marzo 1935, si è laureato presso la Facoltà di Lettere di Pisa nella sessione autunnale del 1958 e nella stessa sessione si è diplomato preso la Scuola Normale Superiore. Nel biennio 1959-1960 ha seguito il corso di perfezionamento presso la Scuola Normale Superiore (seminari di Augusto Campana e Vittorio Bartoletti), discutendo poi nel 1961 la relativa tesi (relatori Aurelio Peretti, Scevola Mariotti, Giorgio Colli) e conseguendo il diploma.
Assistente ordinario di Filologia classica presso la Scuola Normale Superiore dal 1963, Libero docente in Letteratura greca nel 1966, Professore incaricato di 'Paleografia greca' presso la Scuola Normale dal 1967, Incaricato di 'Filologia greca e latina' presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Pisa dal 1971-72, è stato chiamato a coprire la cattedra di 'Filologia greca e latina' della Facoltà di Lettere di Pisa a partire dal 1 Novembre 1975; dal 1978 è ordinario della stessa disciplina presso la stessa Facoltà (il cambiamento della titolatura in 'Filologia classica' è del 1996). Dal 1 Novembre 2008 è in quiescenza.
E' membro dell'Association Internationale des Papyrologues e dell'Association Internationale d'études patristiques. Socio corrispondente dell’Accademia dei Lincei, Socio effettivo dell'Accademia di Scienze, Lettere e Arti di Udine, dell'Accademia la 'Colombaria' di Firenze, dell’Accademia di Archeologia, Lettere e Belle Arti di Napoli, della Deputazione di Storia patria per il Friuli. Fa parte del Comitato scientifico e redazionale del Corpus dei papiri filosofici ed è stato Direttore responsabile (dal 1981 al 2005) del periodico scientifico 'Studi Classici e Orientali' (la testata è di proprietà dell'Università di Pisa). E' stato dal 1980 al 1990 componente della direzione scientifica del periodico (ora cessato) ‘Civiltà classica e cristiana’ (Genova), è entrato nel luglio 2000 nel Comitato scientifico del periodico ‘Res publica litterarum’ (Roma). E' stato Direttore dell'Istituto di Filologia greca dell'Università di Pisa dal 1978 al 1986, Direttore del Dipartimento di Filologia classica dal 1991 al 1995. E' componente del Comitato scientifico dell’ISU (Istituto di Studi Umanistici) con sede a Firenze ed è stato nel Consiglio scientifico dell’Istituto Papirologico ‘Girolamo Vitelli’. 'Ordine del Cherubino' dell'Università di Pisa.
Nella sua produzione scientifica si è occupato di problemi di tradizione antica e medievale di diversi autori greci (in particolare Platone, Isocrate, Tucidide, Epitteto), ha studiato la fortuna di autori classici nel mondo religioso-culturale cristiano (Epitteto, Sesto Pitagorico), ha analizzato l’apporto dei papiri alla ricostruzione del testo platonico (collaborazione al Corpus dei papiri filosofici), ha fatto l’edizione critica di diversi papiri letterari inediti, appartenenti a collezioni europee (Firenze, Istituto Papirologico 'Vitelli' e Biblioteca Medicea Laurenziana; München, Handschriftenabteilung der Staatsbibliothek; Vienna, Papyrussammlung der Hofbibliothek, Cologny-Genève, Bibliotheca Bodmeriana) ed extraeuropee (Biblioteca di Alessandria d'Egitto), ha condotto ricerche di storia della filologia classica (su filologi ed eruditi alessandrini, su Rufino e Girolamo, su Francesco Robortello).
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto