Roberto Romboli
Pontedera, 07.12.1950
Università di Pisa
Dipartimento di Giurisprudenza

È professore ordinario di Diritto costituzionale dal 1986 alla facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli studi di Pisa, presso la quale insegna anche Giustizia costituzionale e Ordinamento giudiziario. Ha insegnato alla stessa facoltà ed alla facoltà di Scienze politiche Diritto pubblico generale e Istituzioni di diritto pubblico. È stato direttore del Dipartimento di diritto pubblico dal 1990 al 1997. È stato Preside della facoltà di Giurisprudenza, dal 1997 al 2000. È direttore del Dipartimento di diritto pubblico dal novembre 2009 è direttore del Programma di dottorato “Giustizia costituzionale e diritti fondamentali” e del “Centro interdipartimentale di Bioetica” dell’Università di Pisa. È stato componente del Consiglio giudiziario della Toscana. Nel 1996, per meriti didattici e scientifici, ha ricevuto l’Ordine del Cherubino, la più alta onorificenza dell’Università di Pisa. Cura la parte relativa al diritto costituzionale della rivista «Il Foro italiano». È responsabile scientifico della «Rivista di diritto costituzionale», della quale è tra i fondatori. Fa parte del comitato direttivo delle riviste «Giurisprudenza costituzionale», «Quaderni costituzionali» e «Questione giustizia» e del Consejo asesor della «Revista de Derecho» dell’Universidad Austral de Chile e della «Revista de Derecho constitucional europeo». È socio dell’Associazione italiana di diritto costituzionale, della quale è stato membro del direttivo, dell’Associazione italiana di diritto comparato e dell’Associazione "Gruppo di Pisa", di cui è stato presidente. È membro correspondiente della Asociacion peruana de Derecho constitucional. È Coordinatore di ricerche a livello nazionale ed internazionale (tra cui “tutela dei diritti fondamentali”, azioni integrate con l’Universidad Carlo III de Madrid; Progetto Alfa, con le Università di Coimbra, Madrid, Santiago del Cile, Bogotà e Belem). È stato relatore in vari convegni, sia nazionali che internazionali. Nella sua produzione scientifica (circa duecentocinquanta scritti) si è occupato di vari temi del diritto costituzionale e del diritto pubblico, tra cui quelli dei diritti fondamentali, del sistema delle fonti del diritto, della giustizia costituzionale e della magistratura. È autore e curatore del Manuale di diritto costituzionale italiano ed europeo, Torino 2009. È autore con Malfatti e Panizza del Manuale di Giustizia costituzionale, Torino 2003 e 2007 (2°ediz.) e del Manuale di Ordinamento giudiziario e forense, Pisa 2002, con Panizza e Pizzorusso. Ha curato tra l’altro, da solo o in collaborazione, il volume Il contributo della Costituente alla legislazione ordinaria, Bologna 1980 il Mulino; quelli di Aggiornamenti in tema di processo costituzionale (1987–2007), Torino 1990–2008, 7 volumi; La giustizia costituzionale ad una svolta, Torino 2001; Il giudizio sulle leggi e la sua “diffusione”, Torino 2002; Diritto e potere nell’Italia di oggi, Torino 2004; Contributo al dibattito sull’ordinamento giudiziario, Torino 2004; L’attuazione della Costituzione, 3 edizioni, Pisa 2002, 2004 e 2006; L’accesso alla giustizia costituzionale: caratteri, limiti, prospettive di un modello, Napoli 2006; Temi e questioni di attualità costituzionale, Padova, 2009.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto