Francesco Degrada
Università degli Studi di Milano
Dipartimento di Storia delle Arti della Musica e dello Spettacolo

Francesco Degrada (1940-2005), diplomato in pianoforte (1961) e in composizione (1965) presso il Conservatorio di Milano, vi ha compiuto anche studi di direzione d'orchestra; nel 1964 si è laureato in lettere presso l'Università di Milano, frequentando in seguito la scuola di Paleografia musicale di Cremona. Ha insegnato storia della musica nei Conservatorii di Bolzano (1965-66), di Brescia (1967-68), di Milano (1966-74), e all'Università di Milano, prima come assistente e in seguito (dal 1980) come professore di ruolo; presso questa Università è stato per tre anni Direttore dell’Istituto di Storia dell’Arte e dalla fondazione al 1999 Direttore dell’Istituto di Discipline Musicologiche e dello Spettacolo. Nel 1967 ha fondato il «Complesso Barocco di Milano», svolgendo attività di clavicembalista e direttore, oltre a quella di critico e musicologo. È stato membro del Comitato editoriale per l'edizione delle opere di G. Verdi, del Comitato scientifico dell'Istituto di Studi verdiani, del Consiglio direttivo dell'Istituto Italiano «A. Vivaldi» e del «Pergolesi Research Center» di New York.
Ha diretto la collana “Discanto” per la casa editrice La Nuova Italia di Firenze e le Collane “Musica e Spettacolo”, “Civiltà musicale napoletana” per la Casa Editrice Ricordi di Milano. È stato membro dell’Accademia di Santa Cecilia di Roma e dell’Accademia Europea di Londra; è stato socio dell’American Musicological Society e della Internationale Gesellschaft für Musikwissenchaft.
E’ stato membro del Comitato di Direzione della Rivista di musicologia Il Saggiatore Musicale (pubblicata dall’Università degli Studi di Bologna ed edita a Firenze da Olschki) e della Rivista Studi Musicali (pubblicata dall’Accademia di Santa Cecilia).
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto