Giuseppe Gangemi
Messina, 30/01/1946
Università degli Studi di Palermo
Dipartimento di Architettura (DARCH)

Prof. Arch. Giuseppe Gangemi, nato nel 1946 a Messina, è titolare della Cattedra di Urbanistica dell’Università di Palermo. Ha redatto e redige strumenti urbanistici e piani territoriali in Sicilia di interesse ambientale (isole Eolie), per centri storici urbani (Altavilla Milicia, Barcellona P.G,. Calatafimi, Petralia Sottana), di recupero di aree industriali (Villafranca T.), per città medie (Alcamo, Barcellona P.G., Ispica, Marineo, Mazzarino, Terrasini), per città capoluogo (Trapani) e di area vasta (Piano Territoriale Provinciale di Palermo). È stato premiato in vari Concorsi nazionali e internazionali di progettazione urbanistica, tra cui quello per il Risanamento dei Sassi di Matera e in particolare il 1° premio nel Concorso per il Prg di Agrigento nel 1972. È stato ed è componente di varie commissioni specifiche per l’urbanistica e per la tutela del paesaggio; per anni al C.R.U. (Consiglio Regionale dell’Urbanistica), nella Commissione Provinciale per la Tutela delle Bellezze Panoramiche di Agrigento, e nel Comitato Tecnico Scientifico per il Piano Territoriale Urbanistico Regionale. Suoi rapporti sono depositati al Consiglio del Parlamento Europeo di Strasburgo, alla Biennale Mondiale di Architettura di Sofia, al Congresso Mondiale degli Architetti al Cairo (per la Regione Europa con Bob Krier e Carl Nielsen). Ha una copiosa produzione di volumi, saggi e articoli nel settore. Ha promosso e coordinato iniziative didattiche e scientifiche in campo nazionale e internazionale. Ha organizzato, diretto e coordinato gruppi di ricerca per il C.N.R., per il M.U.R.S.T., per il Governo regionale (P.O.P.) sui temi della tutela e valorizzazione della città storica e delle risorse territoriali e ambientali. Sempre per il Governo regionale si è impegnato di recente su ricerche finalizzate alla riforma urbanistica
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto