Giovanni Cutolo
Torino, 23/12/1939


Compie a Napoli l’intero corso di studi, dalle elementari in poi; dopo il diploma di Geometra, nel 1958, inizia a lavorare iscrivendosi contemporaneamente all’Università, dove si laurea in Economia e Commercio nel 1962. Nello stesso anno si trasferisce a Milano, dove vive e lavora prima di andare dal 1965 al 1968 in Brasile, poi in Africa e nel Sud Est Asiatico fino al 1971. L’esperienza brasiliana si arricchisce della esaltante militanza nella FLN al fianco di Carlos Marighela, nella lotta armata contro la dittatura militare. Dopo tredici anni passati nell’industria farmaceutica, rientra a Milano dove inizia a occuparsi di design in ARTEMIDE fino al 1975; collabora poi, nell’arco di oltre 40 anni, con BULTHAUP, LUCEPLAN, VITRA, VOKO, LA CORNUE, NATUZZI e numerose altre aziende di arredamento. Dal 2004 è membro del Consiglio di Amministrazione della SANTA & COLE (Barcelona, Spagna).
Dal 1996 al 2009 è stato professore incaricato alla Facoltà del Design del Politecnico di Milano e dal 2011 insegna alla ELISAVA di Barcelona. Dal 2008 al 2014 è stato Presidente della Fondazione ADI Collezione Compasso d’Oro e Vice-Presidente dell’ADI-Associazione per il Disegno Industriale. Dal 2014 è Presidente del Comitato scientifico dell’Associazione FWD-FoodWineDesign di Alba, nelle Langhe. Oltre all’italiano parla Inglese, Francese, Tedesco, Portoghese e Spagnolo.
Pubblicista, è tra i fondatori di “MODO” (1976) e “GAPcasa” (1978) ed ha pubblicato articoli e saggi su “ABITARE”, “CASABELLA”, “DOMUS”, “INTERNI”, “Op.cit.” e numerose altre riviste di design, arredamento e architettura. Ha tradotto in portoghese Opera Aperta di Umberto Eco (Editora Perspectiva, San Paolo, 1968) e dal brasiliano Memorie Sentimentali di Giovanni Miramare di Oswald De Andrade (Feltrinelli, Milano, 1970). Ha scritto e pubblicato L’Edonista Virtuoso (Lybra Immagine, Milano, 1989), L’Altra Faccia del Design (Lybra Immagine, Milano, 1999), cucina.come (Lybra Immagine, Milano, 2001), Lusso & Design (Abitare, Milano, 2003) e Breviario di Formazione (Aracne, Roma, 2014).
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto