Roberta Guccinelli
Lucca, 17/01/1969


Roberta Guccinelli ha conseguito il dottorato di ricerca in Filosofia presso l’Università di Ginevra, dove è stata assistente del Dipartimento di Filosofia (Facoltà di Lettere) e ha partecipato a un progetto di ricerca sul pensiero di Jeanne Hersch finanziato dal Fonds National Recherche Suisse (2002-2005). Assegnista di ricerca e professore a contratto presso l’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano (2005-2008; 2009-2010), i suoi interessi di ricerca vertono sulla teoria dei valori, sulla percezione estetico-assiologica e sull’ontologia della persona in ambito fenomenologico. Traduttrice di A. Pfänder e di J. Hersch (Primo amore, Baldini Castoldi Dalai, Milano 2005; Essere e forma, Bruno Mondadori, Milano 2006; Tempo e musica, Prefazione di R. De Monticelli, Traduzione e Introduzione di R. Guccinelli, Baldini Castoldi Dalai, Milano 2009), ha firmato, tra l’altro, il primo studio compiuto e approfondito apparso in Italia su Jeanne Hersch, La forma del fare. Estetica e ontologia in Jeanne Hersch (Bruno Mondadori, Milano 2007), e diversi saggi sulla fenomenologia e la psicologia fenomenologica in riviste e volumi collettanei. Ha curato per Bompiani la nuova edizione italiana di Max Scheler, Der Formalismus in der Ethik und die materiale Wertethik. Neuer Versuch der Grundlegung eines etischen Personalismus (1913-1916), Hans Niemeyer, Halle 1927 (Il formalismo nell’etica e l’etica materiale dei valori. Nuovo tentativo di fondazione di un personalismo etico, Bompiani, Milano 2013).
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto