Antonio Fiore
Segni, 01/08/1938


Antonio Fiore comincia a lavorare con maggiore continuità dal 1977, in seguito all’incontro con Sante Monachesi di cui frequenta lo studio fino al 1984, aderendo e collaborando al Movimento Agrà. Successivamente aderirà alla metà degli anni 80, alla Dichiarazione di “Futurismo–Oggi” redatta da Enzo Benedetto e firmata dai futuristi viventi. Fu “battezzato” da Monachesi con lo pseudonimo di UFAGRÀ, dove U stava per universo, in quanto il Movimento Agrà è universale, F per Fiore. È oggi considerato l’ultimo futurista tuttora operante. Come ha scritto Giorgio Di Genova recentemente: «Si suole far concludere la stagione futurista nel 1944 con la morte di F.T. Marinetti. In realtà nel 1944 si è concluso il Movimento futurista, ma non il Futurismo, il cui lessico è proseguito negli ultimi settant’anni. Antonio Fiore è un erede genuino del Futurismo».
Ha esposto dal 1980 ad oggi in 65 mostre personali. Ha partecipato a moltissime rassegne in Italia e all’estero. Presente a Palazzo Venezia, al Padiglione Italia–Regione Lazio della 54. Esposizione d’Arte Internazionale della Biennale di Venezia. Ha ricevuto vari premi. Illustrazioni a colori su libri e su prime di copertina. Articoli, interviste, pubblicazioni su quotidiani e riviste nazionali ed internazionali. Le sue mostre sono state oggetto di servizi radiofonici, televisivi, Rai e online. È presente su molte pubblicazioni d’arte tra cui: Storia dell’Arte Italiana del 900 — Generazione Anni Trenta di Giorgio Di Genova e Lo stato dell’Arte–Regioni d’Italia di Vittorio Sgarbi. Presente in numerosi archivi e biblioteche. Hanno scritto sulla sua opera, oltre gli artisti futuristi E. Benedetto, S. Monachesi, O. Peruzzi, molti critici, tra gli altri: R. Bossaglia, F. Calzavacca, C.F. Carli, R. Civello, G. Di Genova, M. Duranti, E. Fabiani, D. Guzzi, G. Lista, A. Masi, G. Simongini, C. Strinati, L. Strozzieri, L. Tallarico, A. Valentini.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto