Delfina Ducci
Foligno, 07/11/1949


Delfina Ducci, di origine umbra, vive a Roma. Laureata in Filosofia, si dedica alla ricerca storico–letteraria. Ha riscoperto inediti risalenti al 1558 e scritti della regina Margherita in inglese, francese e gotico tedesco. Ha tenuto prolusioni sulla spiritualità di san Francesco e il mondo di Federico II di Svevia. Frutto di studio e di passione i libri Federico II di Svevia (2000) e Re Enzo (2008). Dopo ricerche in Italia e in Montenegro ha pubblicato il libro Elena di Savoia una vita d’amore (Bari 1998), una ricostruzione dall’infanzia della futura regina d’Italia, dell’ambiente culturale della famiglia Petrovich e del loro regno, libro tradotto in serbo-croato, premiato “Autore dell’anno” dall’Associazione Artisti dei Lepini. In occasione del centenario della morte di Giovanni Pascoli ha dato alle stampe Pascoli familiare. Lettere inedite di Mariù Pascoli a Luigi Pietrobono (2013). L’ultima pubblicazione: Un perdente esemplare (2013). Ha collaborato al periodico di storia romana «Lunario Romano» di cui ne ha curato l’ultimo volume. Scrive su varie riviste: «Civis», «Nuovo Domani Sud», «Lazio Ieri e Oggi», «Roma Tiberina», «Il Foglio Volante», «Pragmatica». Pubblica monografie storiche su «Accademia Teretina». Scrive per il teatro. Promuove incontri letterari dedicati alle donne nella storia. Ha partecipato a Sky e a interviste radiotelevisive.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto