Irene Zavattero
Università degli Studi di Trento
Dipartimento di Lettere e Filosofia

Irene Zavattero è ricercatrice di Storia della filosofia medievale presso l’Università di Trento dal 2013. Dopo aver conseguito il dottorato di ricerca presso l’Università di Lecce nel 2001, ha insegnato all’Università di Siena (2001-2011) e all’Université de Fribourg in Svizzera (2012). Collabora all’unità di ricerca di Trento del FIRB (Programma “Futuro in Ricerca”) “Prevedere gli eventi e controllare la natura: modelli di razionalità operativa e circolazione dei saperi nel Medioevo arabo, ebraico e latino”. Ha partecipato a vari progetti di ricerca di rilevante interesse nazionale, quali “Filosofia e scienze della natura nel Medioevo. Edizioni di testi e studi critici” (Università del Salento). Il suo principale ambito di ricerca è l’etica medievale. Le sue ricerche riguardano in particolare la ricezione dell’Ethica Nicomachea di Aristotele alla Facoltà delle Arti di Parigi nel Medioevo, presso i domenicani tedeschi del XIII–XIV secolo e all’Università di Bologna nel XIII secolo. Tra le sue pubblicazioni: Berthold von Moosburg, Expositio super Elementationem Theologicam Procli. Propositiones 66–107, Hamburg: Felix Meiner Verlag, 2003 (Corpus Philosophorum Teutonicorum Medii Aevi VI,4); con I. Atucha D. Calma, C. Koenig–Pralong (eds), Mots médiévaux offerts à Ruedi Imbach, Porto, FIDEM 2011; “La Quaestio de felicitate di Giacomo da Pistoia: un tentativo di interpretazione alla luce di una nuova lettura critica del testo”, in Le felicità nel Medioevo, a cura di M. Bettettini e F. Paparella, Louvain–la–Neuve: Fidem, 2005, pp. 355–409; "Éthique et politique à la Faculté des arts de Paris dans la première moitié du XIIIe siècle", in J. Verger, O. Weijers, Les débuts de l'enseignement universitaire à Paris (1200–1245 environ), Turnout, Brepols 2013 (Studia Artistarum 38), pp. 205-245; “I volgarizzamenti duecenteschi della Summa Alexandrinorum”, Freiburger Zeitschrift für Philosophie und Theologie 59,2 (2012), pp. 333-359. È membro della Società italiana per lo studio del pensiero medievale (SISPM), della Société Internationale pour l’étude de la philosophie médiévale (SIEPM), della Società Internazionale per lo Studio del Medioevo Latino (SISMEL), di Societas Artistarum (SA). Nel 2014 ha conseguito l’abilitazione scientifica alla II fascia per il settore concorsuale 11/C5 Storia della filosofia.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto