Ignazio Colagrossi
Capranica Prenestina, 15/06/1953


Nasce il 15 giugno 1953 a Capranica Prenestina, paesino arroccato sui monti Prenestini a circa 50 km da Roma, (luogo dove pare abbia collaborato all’architettura della chiesa, Michelangelo Buonarroti, testimonia la sua presenza; l’attribuzione del leone marmoreo che fa da acquasantiera, e la strada intitolata all’Artista. Gli studi in istituti ecclesiastici (Viterbo, Palestrina, Città del Vaticano) non risolvono gli impulsi esistenziali del giovane, maturando così la sua vocazione d’artista, nella poesia, pittura e scultura.
Nel 1995, l’incontro con Ughetta Lanari, allora speaker di Radio Dimensione Suono Roma, la quale leggendo alcuni suoi scritti, gli consigliò la prima pubblicazione di una raccolta di poesie, iniziando così il cammino dell’esternare in pubblico, l’espressione del suo essere. Nel 2010 decide di portare nella fonderia DomusDei, Il suo Volto di Cristo, (scultura che scolpì nel 1977 da un blocco di gesso, con la tecnica del togliere il superfluo dal volume) per realizzarne l’opera bronzea, per mezzo della quale è stato ricevuto nell’udienza del 14 aprile 2010 dal Santo Padre Benedetto XVI, per la Benedizione della prima copia dell’Opera. Nello stesso anno, l’incontro con la Sig.ra Inge Manzù, ha rafforzato un sentimento ancor più potente verso la scultura, che dopo molteplici vicissitudini, lo ha portato a vedere il senso della propria vita, trovando con essa l’equilibrio, tra il tormento, e la pace dell’anima.
Le sue opere sono in varie collezioni private, luoghi pubblici, e Sala Stampa della Santa Sede - Città del Vaticano.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto