Daniele Manzato
Motta di Livenza, 09/03/1987


Daniele Manzato nasce a Motta di Livenza (Treviso) il 9 marzo 1987. Nel 2013 si laurea e specializza con lode in Architettura per la Conservazione e il Restauro presso l’Università IUAV di Venezia, con una tesi dal titolo Il Duomo di San Felice sul Panaro dopo il terremoto: strumenti di conoscenza e riflessioni per una possibile ricostruzione, redatta con Claudia Cassai e con relatori i professori Francesco Doglioni e Francesco Guerra. Il lavoro di ricerca, svolto in collaborazione con il Laboratorio di Fotogrammetria dell’Università IUAV, ha permesso di studiare e rilevare il Duomo di San Felice sul Panaro (Modena) crollato in seguito al sisma del maggio 2012, affiancando all'analisi storica e stratigrafica le più avanzate tecnologie per il rilievo dei manufatti in crollo.
Durante gli anni universitari, ha avuto la possibilità di collaborare qualche mese con l’architetto Maura Manzelle e di seguire il suo progetto di restauro del Pio Loco Delle Penitenti a Venezia. Nello stesso periodo collabora con il Museo del Duomo della città di Oderzo, occupandosi dell’allestimento e dell’organizzazione di alcune mostre ed eventi.
Nel 2014 ottiene l’abilitazione alla professione e continua a lavorare presso il Laboratorio di Fotogrammetria dell’Università IUAV di Venezia, ottenendo lo stesso anno un assegno di ricerca dal titolo Nuove tecnologie per la realizzazione di modelli virtuali e prototipi reali di prodotti di design. Parallelamente all’attività di ricerca inizia a collaborare alla didattica dei corsi del professor Francesco Guerra.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto