André Straja


André Straja, fondatore di GaS Studio (Goring & Straja Studio), nasce a Bucarest nel 1958. Si laurea in Architettura nel 1983 presso la Rice University di Houston e diviene membro dell’AIA (American Institute of Architects), iscrivendosi anche all’albo degli Architetti di Texas e California. La sua carriera professionale inizia collaborando con due affermati studi texani: Adams Architects e Makeover Levy Associates. Tra il 1985 e il 1987, lavora in Italia con lo Studio Citterio Dwan di Milano.
Il 1987 segna l’incontro con Jim Goring presso William Turnbull Associates di San Francisco. La coppia si mette in luce raccogliendo numerosi riconoscimenti internazionali.
Nella prima metà degli anni Novanta, André Straja è direttore creativo della sede parigina di Studios Architecture. Il periodo francese conta numerosi lavori per American Express, Société Générale, Andersen Consulting, Silicon Graphics.
Il 1997 è l’anno del trasferimento in Italia e della fondazione di Goring & Straja Studio, società di progettazione integrata, che attualmente ha sedi a Milano, Roma e Berkeley e che solo negli uffici italiani impegna circa di 30 persone.
In Italia ha realizzato gli showroom di Roma e Milano di Burberry e di Tiffany & Co., negozi per Vodafone e flagship store per FNAC, oltre all’area duty free dell’aeroporto di Fiumicino per Aélia (Ls Travel), il restyling delle sedi di aziende come Autodesk, PriceWaterHousecoopers, British American Tobacco, Microsoft, Babcock & Brown, la riqualificazione di immobili per The Carlyle Group, Generali Properties, Axa reim, GE Real Estate, la realizzazione di edifici per developer come Galotti, STAM, CB Richard Ellis Investors, Pirelli, First Atlantic.
Oggi André Straja guida la sede milanese e quella della capitale insieme ai partner Giacomo Sicuro, architetto, e Lenka Lodo, marketing manager.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto