Alina Kalczynska Scheiwiller


Nata in Polonia, in un paesino di montagna fra grandi querce centenarie che circondano chiese di legno, Alina Kalczynska studia le tecniche xilografiche presso l'Accademia di Belle Arti di Cracovia: una tecnica povera in sé e quindi praticata da molti artisti, ma che produceva negli anni Sessanta un grande fermento di ricerche e confronti. L'isolamento culturale della Polonia in quegli anni, la mancanza di mezzi elementari di lavoro, la realtà di vita così complessa e stressante, creano nell'artista polacca un forte desiderio di uscire fuori per comunicare con il resto del mondo. Grazie a due borse studio, una nel '69, l'altra nel '79, Alina riesce a compiere diversi viaggi in Italia, finché nel 1980 si trasferisce definitivamente a Milano, dove esercita la grafica sopratutto in funzione del libro, interesse intensificato dall'incontro con suo marito, l'editore Vanni Scheiwiller, che sposa nello stesso ann
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto