Nicola Curcio
Vicenza, 20.12.1962


Nicola Curcio (Vicenza 1962) è dottore di ricerca in filosofia, docente di filosofia e storia presso il Liceo "A. Pigafetta" di Vicenza. Dal 2004 tiene corsi di filosofia e di 'filosofia e culture' al master di counseling filosofico ed etno-counseling presso il CEP di Bassano del Grappa. Ha svolto studi su Heidegger (La domanda sul nulla e sull'essere. Introduzione alla lettura di 'Che cos'è metafisica?' di M. Heidegger, Tamoni, Schio 1992). È stato borsista del DAAD (Deutscher Akademischer Austauschdienst) presso l'Università di Freiburg. Docente incaricato presso la Ludwig-Maximilians-Universität di Monaco di Baviera (2007-2009). Come traduttore ha fra l'altro redatto la versione italiana delle biografie heideggeriane di E. Nolte (Laterza) e di R. Safranski (Longanesi), della monografia di Peter Kampits Fra apparenza e realtà. Breve storia della filosofia austriaca (Franco Angeli, Milano 2000) e ha curato la traduzione e l'edizione italiana diopere di Heidegger, fra cui Discorsi e altre testimonianze del cammino di una vita. 1910-1976 (Il Melangolo, Genova 2000), Dall'esperienza del pensiero. 1910-1976 (Il Melangolo, Genova 2011) e il Sofista di Platone (Adelphi, Milano 2013). Ha anche tradotto scritti di estetica (Norbert Schneider, Storia dell'estetica, Neri Pozza, Vicenza 2000).
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto