Fadhma Aït Mansour Amrouche


Scrittrice algerina, Fadhma Ait Mansour conduceva una vita disprezzata nel suo villaggio e per sottrarla alle angherie dei compaesani, la madre la inviò dapprima a studiare in una scuola laica, e poi presso le suore dell’ospedale di Ait Manguellet, dove avvenne la sua conversione al cattolicesimo. Qui conobbe e sposò Antoine-Belkacem Amrouche da cui ebbe otto figli.
La vita dei due e della loro numerosa prole fu misera e tribolata. Per guadagnarsi da vivere emigrarono a Tunisi, e infine in Francia.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto