Paul Marie Ghislain Otlet
Bruxelles, 23/08/1868


Paul Otlet nasce a Bruxelles il 23 agosto 1868. Laureatosi in legge all’università di Bruxelles, comincia a esercitare la professione forense con Edmond Picard, più volte senatore socialista, che lo spingerà verso la redazione della sua prima opera bibliografica, un Sommario periodico delle riviste di diritto. L’incontro con Henri La Fontaine, premio Nobel per la Pace nel 1913, avvicinerà Otlet alla Società di Studi Sociali e Politici che, nel 1893, diventerà l’Istituto Internazionale di Bibliografia Sociologica e, poco dopo, Istituto Internazionale di Bibliografia. L’attività di Otlet e La Fontaine, si incentra sulla realizzazione di un Repertorio Bibliografico Universale —un cervello del mondo — che, nel 1910, comprenderà più di dieci milioni di schede bibliografiche ordinate secondo un nuovo sistema classificatorio: La Classificazione Decimale Universale. Pacifista convinto, concretizzerà la sua visione di una città della pace – Il Centre Mondial progettato da Andersen - nella quale la cultura rappresenta il momento di superamento delle incomprensioni tra i popoli. Nel 1934 pubblica la sua opera più importante, il Traité de Documentation, summa del suo pensiero e atto di nascita di una nuova disciplina: la Documentazione. Muore il 10 dicembre 1944 da poco rientrato a Bruxelles liberata dall’occupazione tedesca.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto