Maurizio Giani
Alma Mater Studiorum – Università di Bologna
Dipartimento delle Arti

Maurizio Giani, nato a Grosseto nel 1948, ha studiato filosofia e musica a Firenze. Diplomato in chitarra sotto la guida di Alvaro Company, ha svolto attività concertistica sino al 1990. Si è addottorato in musicologia nel 1995 all'Università di Bologna con la tesi Studi sulla formazione dell'estetica wagneriana. Da Die deutsche Oper a Oper und Drama, pubblicata col titolo Un tessuto di motivi. Le origini del pensiero estetico di Richard Wagner, Torino, Paravia-De Sono, 1999 (vincitore del XXXV Premio Iglesias per la saggistica, 2001). Dal 1994 ha insegnato Storia della musica moderna e contemporanea nell'Università di Salerno; dal 2002 insegna Estetica musicale nell'Università di Bologna, dove è anche Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Discipline della Musica. Ha collaborato alla Enciclopedia della musica Einaudi diretta da Jean-Jacques Nattiez e al LESMU-Lessico Musicale Italiano, diretto da Fiamma Nicolodi e Paolo Trovato; è membro del comitato direttivo del “Saggiatore musicale”. Ha collaborato inoltre alle ricerche del G.A.T.M. - Gruppo di Analisi e Teoria Musicale presso il Dipartimento di Musica e Spettacolo dell'Università di Bologna.
Ha pubblicato studi sul teatro musicale tedesco, sull'analisi del Lied romantico, su vari problemi di lessicografia musicale e sui rapporti tra estetica e composizione nell'Otto e Novecento, tra cui Once more Music and the Social Conscience: Reconsidering Liszt's “Lyon” (nel volume Franz Liszt and the Birth of Modern Europe, New York, Pendragon Press, 2003). Tra le sue pubblicazioni più recenti figurano Erpreßtes Verstummen. Zu Claude Debussys Wagnerkritik, in "wagnerspectrum", Bayreuth 2008, e Music Criticim and Esthetics in 20th Century Italy: Between Croce, Phenomenology, and Marxism, in "Sonus. A Journal of Investigation into Global Musical Possibilities", Cambridge (MA), autunno 2008. Ha curato le edizioni italiane di numerosi testi musicologici tedeschi, tra cui Musica in Occidente. Dal Medioevo a oggi di Hans Heinrich Eggebrecht. Il suo lavoro più recente è l'ampia monografia Johannes Brahms, Palermo, L'Epos, 2011.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto