Marco Ciardi
Firenze, 18/02/1963
Alma Mater Studiorum – Università di Bologna
Dipartimento di Filosofia e Comunicazione (FILCOM)

Marco Ciardi è professore ordinario di Storia della scienza e delle tecniche presso il dipartimento di Filosofia e Comunicazione presso l’’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna. Il suo settore di indagine concerne principalmente la storia del pensiero scientifico moderno e contemporaneo. Si interessa anche allo studio dei rapporti tra scienza e società, tra scienza, filosofia e letteratura, tra scienza, pseudoscienza e magia, e all'analisi delle relazioni tra cultura scientifica, educazione e democrazia.
È uno dei maggiori studiosi dell'opera di Amedeo Avogadro, della scienza italiana nell'età del Risorgimento, e della storia del mito di Atlantide. Gli studi dedicati ad Avogadro costituiscono lo sviluppo di un lavoro condotto da oltre vent'anni che ha portato alla realizzazione di numerosi volumi e articoli, sia a livello nazionale che internazionale, dedicati all'attività dello scienziato torinese e al contesto nella quale essa si svolse. Il suo volume Atlantide. Una controversia scientifica da Colombo a Darwin è stato giudicato da Pierre Vidal-Naquet, un lavoro di “straordinaria qualità”.
Ha al suo attivo oltre cento pubblicazioni, sia in Italia che all'estero, fra cui circa venti volumi, tra monografie, curatele ed edizioni di opere. Fra gli ultimi libri si ricordano: Esplorazioni e viaggi scientifici nel Settecento (Milano, BUR, 2008); Reazioni tricolori.Aspetti della chimica italiana nell'età del Risorgimento (Milano, FrancoAngeli, 2010); Le metamorfosi di Atlantide. Storie scientifiche e immaginarie da Platone a Walt Disney (Roma, Carocci, 2011)
È appena uscito il suo ultimo libro per la casa editrice Laterza dal titolo “Terra. Storia di un'idea”.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto