Gabriele De Giorgi

Metamorph – studio di archittetura
Costruzioni edili

Gabriele De Giorgi, architetto, si è laureato con Bruno Zevi nel 1967 a Roma. È socio-fondatore del Gruppo d'avanguardia Metamorph dal 1965, di cui fa parte tuttora con Alessandra Muntoni e Marcello Pazzaglini, sviluppando continue ricerche sui temi della grande città e delle sue trasformazioni, con implicazioni innovative sul progetto di architettura e urbanistica.
Dopo la laurea ha partecipato alla progettazione dell'Asse Attrezzato, come collaboratore dello «StudioAsse» 1968-19 ( con Mario Fiorentino, Riccardo Morandi, i Passarelli, Ludovico Quaroni, Bruno Zevi), dando un'impronta inconfondibile, «metamorfica», all'intero progetto. Con Mario Fiorentino (anche in questo caso con connotazioni riconoscibili) ha progettato: Lo schema di primo intervento per l'assetto territoriale del settore metropolitano Roma-mare, 1972; Il piano particolareggiato per un insediamento residenziale a Tor di quinto. Roma 1971-1972; La proposta-studio per un centro direzionale secondario al Flaminio: Roma 1969-1971; L'insediamento iacp a Corviale 1973-81; Il progetto planovolumetrico per un porto ed un insediamento. Localita' Montetosto (Cerveteri) 1974.
Progetti e realizzazioni elaborati con il Gruppo Metamorph, per la maggior parte pubblicati su libri e riviste, fanno parte dal 2012 della «Collezione permanente Metamorph» al Centro Pompidou di Parigi. Gabriele De Giorgi ha svolto lezioni e seminari in Composizione architettonica (con Mario Fiorentino) e Storia dell'architettura moderna ( con Filiberto Menna) presso la Facoltà di Architettura Valle Giulia dell'Università «La Sapienza» di Roma. È stato per 15 anni, oltre che condirettore, coordinatore generale della rivista « Metamorfosi, Quaderni di Architettura» che ha diretto dal 1985 al 2010 con Alessandra Muntoni e Marcello Pazzaglini. Partecipa attivamente a seminari e convegni sui temi della metropoli, della città geografica, del paesaggio.Sue attività parallele riguardano la pittura e la scenografia.
Tra i principali libri, ha scritto: Dimensioni di Architettura (con Paolo Angeletti, Cina Conforto, Alessandra Muntoni, Marcello Pazzaglini, Gaia Remiddi), Fantini, Roma 1971; Città come sistema di Servizi ( con Cina Conforto, Alessandra Muntoni, Marcello Pazzaglini) testo della presentazione di Costantino Dardi, Magma, Roma 1976; Il Dibattito architettonico in Italia 1945-1975 ( con Cina Conforto, Alessandra Muntoni, Marcello Pazzaglini), testo della presentazione di Giuseppe Samonà. Bulzoni, Roma 1977; La Terza Avanguardia in Architettura, Diagonale, Roma 1998; Up, affioramenti, Avanguardia e città, Diagonale, Roma 2001; Metamorph, works and projects, 1965-2003 (con Alessandra Muntoni, Marcello Pazzaglini) Kappa, Roma 2003; Roma. Follie, deliri, contaminazioni, Kappa, Roma, 2004.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto