Mauro Mancini Proietti
Tivoli, 07/01/1962
Questura di Siena
Ufficio Tecnico Logistico

Mauro Mancini Proietti. Laurea in Giurisprudenza presso la Sapienza Università di Roma. Laurea in Scienze politiche, indirizzo storico-politico, presso l’Università degli Studi di Siena. Diploma biennale di specializzazione in Economia e diritto dell’amministrazione pubblica per dirigenti e funzionari pubblici del Dipartimento di Economia dell’Università degli Studi di Siena. Master di II livello in Criminologia forense presso l’Università Luigi Cattaneo di Castellanza. Abilitazione all’iscrizione all’Albo Avvocati conseguita nel 1993 presso la Corte d’Appello di Roma. Dal 1996 iscritto all’Albo dei Giornalisti presso l’Ordine Regionale della Toscana in qualità di pubblicista.

Vicequestore aggiunto della Polizia di Stato presso la Questura di Siena nell’ambito della quale ha ricoperto diversi incarichi, oltre a far parte di diverse commissioni. Collabora dal 1994 in qualità di cultore della materia alle cattedre di Diritto amministrativo e di Diritto degli enti locali presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Siena. È iscritto all’Albo dei Docenti della Scuola Superiore dell’Amministrazione dell’Interno, area giuridica, dal dicembre 2004 e accreditato quale docente per la formazione degli steward presso l’Osservatorio Nazionale sulle manifestazioni sportive.

Autore di numerosi articoli in riviste specializzate di dottrina e giurisprudenza e relatore in Italia per conto dell’Università degli Studi di Siena e per conto dell’amministrazione di pubblica sicurezza in diversi convegni, seminari e giornate di studio universitario, tra cui cicli per l’aggiornamento professionale degli avvocati. Ha svolto per conto della FIGC-AIA funzioni di sostituto procuratore arbitrale in seno alla commissione disciplinare. È presidente del Gruppo Sportivo della Polizia di Stato di Siena, consigliere provinciale Lega Atletica UISP, consigliere nazionale con delega affari legislativi dell’Associazione Nazionale Funzionari di Polizia, vicepresidente provinciale dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato. Il 2 giugno 2006, con Decreto del Presidente della Repubblica, gli è stata conferita l’onorificenza di Cavaliere al merito della Repubblica italiana.
PUBBLICAZIONI
CONTRIBUTI









Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto