Guido Raimondi
Napoli, 22/10/1953
Unione Europea
Corte europea dei diritti dell’uomo (CEDU)

Giudice della Corte europea dei Diritti dell’uomo dal 5 maggio 2010. Nel mese di settembre 2012 è stato eletto Presidente di Sezione e Vice-Presidente della Corte per un mandato di tre anni decorrente dal 1° novembre 2012.
Egli ha una rilevante esperienza nel campo giuridico, a livello nazionale ed internazionale. In particolare è magistrato dal 1977. Nella prima fase della sua carriera egli ha operato nelle corti inferiori, trattando casi civili e penali, fino al 1986, quando ha raggiunto il Servizio del Contenzioso diplomatico del Ministero degli affari esteri. Tra il 1989 ed il 1997 è stato co-agente del Governo italiano presso la Corte europea dei diritti dell’uomo a Strasburgo. Tra il 1997 e il 2003 ha operato alla Procura generale della Corte di cassazione e poi alla stessa Corte di cassazione come consigliere. Nello stesso periodo è stato giudice ad hoc della Corte europea dei Diritti dell’uomo. Nel maggio del 2003 ha integrato l’Organizzazione internazionale del lavoro (OIL) a Ginevra, prima come vice-direttore e poi, dal febbraio 2008, come Direttore (Legal adviser) del servizio giuridico dell’organizzazione.
È autore di numerose pubblicazioni nel campo del diritto internazionale, in particolare su argomenti relative ai diritti umani.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto