Filippo Maria Carinci
Università “Ca’ Foscari” di Venezia
Dipartimento di Studi Umanistici

Filippo M. Carinci (Roma 1948) laureatosi presso l’Università di Roma “La Sapienza” si è perfezionato presso la Scuola Nazionale di Archeologia e presso la Scuola Archeologica Italiana di Atene. Ha partecipato a scavi e diretto scavi in Italia (soprintendenze archeologiche di Ostia e del Lazio) e in Grecia (Festòs e Haghia Triada). Nel 1976, come contrattista dell’università di Roma veniva comandato con mansioni di assistente presso la Scuola Archeologica Italiana di Atene. Con l’allora Direttore della Scuola, Doro Levi, iniziava la collaborazione con questa istituzione per scavi e ricerche a Creta. Ricercatore confermato dal 1981 presso l’Università di Roma, era impegnato in diversi campi di ricerca, sia nel settore dell’Archeologia classica, sia in quello delle civiltà egee. La partecipazione a un importante progetto, promosso dalla III Cattedra di Arecheologia della Sapienza (Prof. L. Guerrini) si realizzava questi anni nello studio delle collezioni romane di antichità con la redazione dei cataloghi delle sculture antiche delle collezioni Mattei e Colonna, e l’avvio di ricerche di archivio sulla collezione Giustiniani. Negli studi egeistici seguiva la edizione della relazione definitiva degli scavi di Festòs e con Doro Levi pubblicava la ceramica protopalaziale del Palazzo e dell'abitato di Festòs (Festòs e la Civiltà Minoica, II, 2, Roma 1986). Vincitore di un posto di professore associato veniva chiamato nel 1992 dall’Università Ca’Foscari di Venezia dove iniziava a tenere corsi di Archeologia e antichità egee, orientando sempre di più la propria ricerca verso questo settore. Nel 1987 entrava a far parte come membro permanente della Missione Archeologica Italiana di Festòs ed Hagia Triada, con responsabilità organizzative per la documentazione e la catalogazione dei reperti. Allo studio di questi siti dedica tuttora gran parte delle attività di ricerca. Altri interessi sono rivolti ad aspetti del culto e delle forme cerimoniali nella Creta Minoica, e al complesso sistema delle relazioni del mondo egeo con l'Egitto e il Mediterraneo Orientale, in particolare con Cipro. Chiamato come professore ordinario per il settore disciplinare di Civiltà Egee nel 2001, ha ricoperto presso l’Università Ca’Foscari, diverse cariche istituzionali (Presidenza del Corso di Laurea in Conservazione dei Beni Culturali, Direzione del Dipartimento di Scienze dell’Antichità e del Vicino Oriente, Presidenza della Facoltà di Lettere e Filosofia) e attualmente coordina il Dottorato di ricerca in Storia Antica e Archeologia. È docente della Scuola Archeologica Italiana di Atene e della Scuola Interateneo di Specializzazione in Beni Archeologici (Trieste-Udine-Venezia Ca’Foscari). È membro del comitato di redazione dei periodici specializzati Creta Antica e Rivista di Archeologia.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto