Umberto Galimberti
MOnza, 02/05/1942
Università Ca’ Foscari Venezia
Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali

Umberto Galimberti è stato professore ordinario di filosofia della storia, di psicologia generale e di psicologia dinamica all’Università di Venezia, nonché membro ordinario dell'International Association of Analytical Psychology. Ha collaborato con “Il Sole 24 Ore” dal 1986 al 1995, e dal 1995 a oggi collabora con “La Repubblica”. Tra le sue pubblicazioni più significative, tutte edite da Feltrinelli, ricordiamo: Il tramonto dell’Occidente nella lettura di Heidegger e Jaspers (1975-1984), Psichiatria e fenomenologia (1979), Il corpo (1983), Gli equivoci dell’anima (1987), Psiche e techne. L’uomo nell’età della tecnica (1999), I vizi capitali e i nuovi vizi (2003), Le cose dell’amore (2004), La casa di psiche. Dalla psicoanalisi alla pratica filosofica (2005), L’ospite inquietante. Il nichilismo e i giovani (2007), I miti del nostro tempo (2009), Cristianesimo, la religione dal cielo vuoto (2012). È inoltre autore unico del Dizionario di psicologia (Utet, 1992) e in forma ampliata e aggiornata (Garzanti 1999). È in corso di ripubblicazione nell’Universale Economica Feltrinelli l’intera sua opera, di cui alcuni volumi sono tradotti in francese, tedesco, olandese, spagnolo, portoghese, sloveno, ceco, greco e giapponese.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto