B.G. Sidharth
Università degli Studi di Udine
Dipartimento di Matematica ed Informatica

B.G. Sidharth è il fondatore e direttore del rinnovato B.M.Birla Science Centre.
Qui svolge il suo lavoro sul cosmo e sulle particelle fisiche. Nel 1997, quando il modello del Big Bang standard era una teoria accettata, credendoche il rallentamento dell’Universo fosse dovuto a un arresto della materia nera, Sidharth presentò la sua teoria secondo cui l’energia nera fosse guidata dall’accellerazione dell’universo, attraverso una piccola costante cosmologica (“The Universe of Fluctuations”, « International Journal of Modern Physics A », accepted April 1997 and presented at the “Marcell Grossman Meet” in Jerusalem in 1997). Queste contro previsione è stata confermata l’anno successivo. Oggi l’energia nera è il nuovo paradigma, tanto da far vincere un premio Nobel per la Fisica nel 1998.
Nella metà degli anni ’90 ha avanzato la teoria per 2 e 1 Fermioni dimensionali in diversi articoli scientifici predicendo il comportamento nei nanotubi in una dimensione e anche nei grafemi.
Il professore Sidharth ha più di 150 pubblicazioni internazionali, e tutte le sue idee sono state osservate e/o sperimentate e descritte nella raccolta presente sul sito web: www.bgsidharth.webnode.com.
Ha vinto molti premi nazionali e internazionali e nel 2013 ha vinto il premio IFM Einstein–Galilei.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto