Gioconda Lamagna
Siracusa, 20/07/1959


Gioconda Lamagna ha iniziato la sua attività presso la Soprintendenza archeologica di Salerno, Avellino e Benevento, occupandosi della tutela e della ricerca di alcuni centri sannitici.Passata alla Soprintendenza per i beni culturali e ambientali di Catania, ha gestito per lungo tempo il Museo regionale di Adrano, curandone di recente il nuovo allestimento realizzato con fondi europei. Ha diretto le campagne di scavo degli ultimi anni in alcuni insediamenti della valle del Simeto (città greca di Adranon, centri indigeni di età arcaica del Mendolito e di Civita di Paternò) e del calatino (insediamenti fortificati di Monte Balchino e Piano dei Casazzi).Relatrice in convegni scientifici, anche a carattere internazionale, è autrice di svariati contributi su periodici del settore e curatrice di volumi, anche a carattere didattico).Particolarmente attenta alle nuove potenzialità date dall’informatica, ha partecipato a pubblicazioni multimediali, promuovendo anche la realizzazione del sito web ufficiale del Museo regionale di Adrano.Dal 2010 è direttore del Parco archeologico regionale della Valle del Simeto in provincia di Catania.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto