Tomotada Iwakura
Kyoto, 10/09/1933
Kyoto University

 Tomotada Iwakura è professore emerito presso l’Università Statale di Kyoto. Dopo gli studi di Italianistica compiuti all’Università di Kyoto, negli anni ’60 è stato in Italia per continuare le sue ricerche sotto la guida di Bruno Migliorini presso l’Università di Firenze. In Italia ha cominciato a interessarsi in modo particolare alla lingua poetica della Scuola Siciliana e al suo contributo alla formazione della lingua letteraria italiana. Con questa ricerca intendeva mettere in rilievo le caratteristiche del “volgare illustre siciliano” in base a precisi criteri di analisi linguistica e stilistica e nello stesso tempo tracciare storicamente le fasi di evoluzione attraverso le quali questa lingua è giunta a costruire la fonte inesauribile del linguaggio creativo e originale di Dante. Dopo il rientro in Giappone è stato docente di Italianistica all’Universita di Kyoto. È autore di numerosi saggi e studi danteschi e particolarmente importanti sono i volumi De vulgari eloquentia di Dante, tradotta e commentata (1984) e Studi danteschi (1988). Gli è stato conferito il “Premio Nazionale per la traduzione” del Ministero per i Beni Culturali e Ambientali italiano (1993).
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto