Giannino Balbis
Bardineto, 12/09/1948


Giannino Balbis ha compiuto gli studi classici presso il Liceo “G. Pascoli” di Albenga e si è laureato in Lettere (1972) e in Storia (1974) all’Università di Genova, dove è stato allievo di Franco Croce Bermondi, Francesco Della Corte, Guido Favati, Giovanni Forni, Corrado Maltese, Vincenzo Pernicone, Geo Pistarino, Giovanni Ponte.
Fra il 1972 e il 1981 è stato borsista, assistente incaricato e contrattista presso la cattedra di Storia Medievale dell’Università di Genova. Idoneo al concorso per Ricercatore universitario, ha tuttavia lasciato l’Università per insegnare, dal 1981 al 2005, Italiano e Latino al Liceo Classico “San G. Calasanzio” di Carcare. Dal 2002 al 2008 è stato docente di Laboratorio di Didattica dell’Italiano alla SSIS (“Scuola di Specializzazione all’Insegnamento Secondario”) dell’Università di Genova. Dal 1998 è docente di Italiano e Latino all’Istituto “Redemptoris Mater” di Albenga e docente di Letteratura italiana all’Università della terza età (UniValbormida, sedi di Carcare, Millesimo e Calizzano).
È stato assessore alla cultura (dal 1980 al 1985) e giudice conciliatore (dal 1986 al 1994) del Comune di Bardineto, per il quale ha ideato e organizzato (fra l’81 e l’83) gli incontri musicali “Concerti di mezza estate”. Nel 1985 è stato tra i fondatori del “Centro culturale di educazione permanente San G. Calasanzio” di Carcare e, nel 2005, tra i fondatori dell’Associazione culturale “Varchi” (Bardineto).
Per il Gruppo Ricerche sul Folklore Locale (GRiFL) di Rocchetta Cairo ha diretto la collana “Studi e documenti valbormidesi” e la collana di poesia dialettale “Le pietre di Deucalione e Pirra”. È direttore, dal 2000, della “Collana di studi valbormidesi” edita dalla Comunità Montana Alta Val Bormida di Millesimo (già ricca di 14 volumi, cui hanno collaborato importanti studiosi italiani e stranieri). È ideatore e direttore della collana “Le Giraffe - Nuovi Strumenti Didattici”, per le edizioni CZ (Claudio Zaccagnino) di Genova. Dirige anche “La valle dei varchi - Collana di documenti sul territorio, la storia e la cultura della Val Bormida” (a cura dell’Associazione culturale “Varchi”) e la collana “Guarda un po’…!. Bardineto. Itinerari turistico-culturali” (edita da Comune e Pro Loco di Bardineto). È nel comitato di redazione della rivista di critica letteraria e poesia Magnin littéraire.
È consulente editoriale, ideatore e autore di testi scolastici per le Case editrici Minerva Italica di Bergamo (poi Elemond - Minerva Italica di Milano), Atlas di Bergamo, Zaccagnino di Genova.
Fra il 1998 e il 2003 è stato critico ufficiale della Biennale di arte contemporanea “Paraxo” (Andora - Colla Micheri) e della manifestazione “La via dell’arte”, organizzate dal Centro culturale Paraxo di Alassio. Dal 1999 al 2006 ha tenuto una rubrica di poesia dialettale (Amìji, a mì) sul giornale “Alta Val Bormida” (Millesimo). Dal 2003 tiene una rubrica di letteratura (Incontri letterari) sul giornale “Il Corriere di Cairo, Carcare e Valle Bormida”.
Ha tenuto circa trecento lezioni, relazioni, presentazioni, conferenze (di storia, letteratura, arte, poesia), in Val Bormida e in varie parti della Liguria e d’Italia.
È membro di numerose giurie di concorsi letterari e artistici, fra i quali il Premio nazionale di poesia “Italo Carretto” (Bardineto), il Concorso nazionale di narrativa “Voci di donne” (Assessorato alla cultura della Provincia di Savona,), il Premio nazionale di poesia “Albingaunum” (Albenga).
Nel 2003, insieme a Giorgio Bárberi Squarotti e Giangiacomo Amoretti, ha fondato il movimento poetico “003 e oltre”, col quale, nel 2004, ha ideato la collana di poesia “Altro Parnaso” (ed. Zaccagnino, Genova), ha istituito la Scuola di scrittura creativa “Scribendo” (che ha tenuto corsi e laboratori di poesia creativa a Genova e in Val Bormida) e ideato i “Convegni bardinetesi (Il varco è qui?)”, che con cadenza annuale, dal 2005, si occupano di letteratura ligure e piemontese del Novecento (con il patrocinio delle Facoltà di Lettere delle Università di Genova e di Torino).
Ha vinto vari concorsi di poesia, fra i quali il premio “M.Ginotta” di Barge (nel 2005 e nel 2010).Dal luglio 2006 è membro del Consiglio Generale di Indirizzo della Fondazione “A. De Mari” della Cassa di Risparmio di Savona.

Pubblicazioni

Ha pubblicato una ventina di raccolte poetiche, in lingua e in dialetto. La sua produzione poetica fra il 1970 e il 2000 è stata edita a cura di Giorgio Bárberi Squarotti; quella fra il 2001 e il 2010 è compresa nel volume Decennale quarto (ed. Aracne, con introduzione di Giangiacomo Amoretti). Un suo testo poetico è stato tradotto in lingua catalana da J. Doménech Soteras nel 1994. Le sue opere teatrali La ballata di Myster Barmoon e Le rovine di Manhur sono state rappresentate al Palafungo di Bardineto, al teatro Baretti di Mondovì e al teatro Marenco di Ceva; la trilogia tragica Visioni e canti dell’estremo untore è stata rappresentata al teatro Verdi di Calizzano.
Ha collaborato, fra gli altri, alle seguenti riviste, collane, giornali: Alta Val Bormida, Altro Parnaso, Archivio Storico Italiano, Archivio storico sardo di Sassari, Arte Stampa, Atti e memorie della Società Savonese di Storia Patria, Aversav, Bollettino Ligustico, Bollettino storico-bibliografico subalpino, Clio, Collana di studi valbormidesi, Critica storica, Guida d'Italia-Liguria (T.C.I.), Il Corriere (di Cairo, Carcare e Valle Bormida), La Piazza, Liguria, Le pietre di Deucalione e Pirra, Liguria Val Bormida, Liguria Val Bormida & dintorni, L'orecchio, L’Unione Monregalese, Magnin littéraire, Margine ampio, Millesimo oggi e domani, Nuova Rivista Storica, Porti di Magnin Quaderni medievali, Quaderni di ricerca e di documentazione dell'Amministrazione Provinciale di Savona, Quaderni di storia e vita millesimese, Rassegna storica della Liguria, Rivista Ingauna e Intemelia, Rivista Storica Italiana, Sabazia, Savona Economica, Studi Genuensi, Studi Medievali, Studi e documenti valbormidesi, La valle dei varchi, Lezione seconda.
Ha pubblicato, complessivamente, circa ottocento fra volumi, saggi, articoli, recensioni (di storia, letteratura, poesia, critica letteraria, critica d’arte) e numerosi testi scolastici di Italiano e Latino.

Fra i suoi titoli più significativi si segnalano:

Poesia
Poesie (1970-2000), Millesimo, 2002 (ed. Comunità Montana Alta Val Bormida).
La ballata di Myster Barmoon (Quasi una tragedia), in Tre poeti, Genova, 2004, ed. Zaccagnino (“Altro Parnaso. I libri di «003 e oltre»”, 1).
Canto dei canti. Parole per canzoni ed altri versi, in Almanacco del Parnaso 2005, Genova, 2005 (ed. Zaccagnino).
Di che cosa è umida la nebbia?, in Almanacco del Parnaso 2006, Genova, 2006 (ed. Zaccagnino).Quattro passi tra ignavia ed Acheronte, in «003 e oltre», n. 4, Millesimo, 2006.
Le rovine di Manhur (Tragedia e dintorni), Genova, 2006, ed. Zaccagnino (“Altro Parnaso. I libri di «003 e oltre»”, 8).
Amìji, a mì! Traduzioni-imitazioni in dialetto bardinetese, Genova, 2007 (ed. Zaccagnino).
Invernale, in “003 e oltre”, nn. 5-7, Millesimo, 2007-2008.
Nell’orto della sera, in Almanacco del Parnaso 2007-2008, Genova, 2008 (ed. Zaccagnino).
Visioni e canti dell’estremo untore (Trilogia), Roma, Aracne, giugno 2010, pp. 160 (Teatro, 14); Prefazione di Valter Boggione.
Decennale quarto, Roma, 2010 (ed. Aracne); Prefazione di Giangiacomo Amoretti.

Storia e varia cultura
Il medioevo genovese nell'opera storiografica di Vito Vitale, in "Studi Genuensi", X, 1973-74, pp. 121-149.
L'agricoltura in Albenga nel XV secolo, in "Clio", X, 1974, n. 1, pp. 121-158.
Sul mercato di Ceva alla fine del medioevo, in "Rassegna storica della Liguria", II, 1975, 2 sem., pp. 201-208.
Con Roberto Lopez "su e giù" per il medioevo genovese, in "Critica storica", XIII, 1976, n. 4, pp. 673-711.
L'oltremare genovese nei secoli XIV e XV: aspetti istituzionali, sociali e culturali, in "Clio", XII, 1976, n. 4, pp. 337-358.
Momenti di storia medievale bardinetese, in "Liguria", XLIII, 1976, n. 12, pp. 7-14; XLIV, 1977, n. 1-2, pp. 15-23; e in "Arte Stampa", XXVII, 1977, n. 1,pp. 15-28.
Il medioevo genovese tra Mediterraneo e Mar Nero, in "Nuova Rivista Storica, LXI, 1977, f. I-II, pp. 182-193.
Economia e società in Fosdinovo alla metà del Trecento, in "Archivio Storico Italiano", 1977, disp.I II-IV, pp. 447-492.
Il "castrum" bizantino-longobardo e la chiesa di San Nicolò a Bardineto (Problemi e prospettive per un'indagine storico-archeologica), in Miscellanea di storia savonese, CSFS, 26, Genova, 1978, pp. 99-153.
L'alta Val Bormida tra Del Carretto e Monferrato alla fine del secolo XIV, ibid., pp. 167-214.
Aspetti della navigazione genovese nel Quattrocento, in Saggi e Documenti I, Civico Istituto Colombiano, Studi e testi, serie storica, Genova, 1978, pp. 533-561.
Per la storia dei Colombo in Liguria nel secolo XV, in Atti del III Convegno internazionale di Studi Colombiani, Genova, 1979, pp. 219-234.
La Liguria bizantina: una presenza del passato, in "Nuova Rivista Storica", LXIII, 1979, f. I-II, pp.149-186.Val Bormida medievale. Momenti di una storia inedita, Cengio, Iannuccelli, 1980, pp. 224.
Alta Val Bormida: alla ricerca di una terra, di una storia, di una cultura, in Alta Val Bormida. Immagini di storia e di cultura, Millesimo, 1981, pp. 9-53.
L'atto di fondazione del "burgus Millesimi" (9 novembre 1206), in "Atti e memorie della Società Savonese di Storia Patria", XV, 1981, pp. 35-51.
Uomini dell'alta Val Bormida nel medioevo. Appunti per una rassegna, in Alta Val Bormida. Storia, arte, archeologia, onomastica, Millesimo,1982, pp. 61-112.
Millesimo e il suo borgo nel mondo dei marchesi, in "Rivista Ingauna e Intemelia", XL, 1985, n. 1-3, pp. 18-29.Ipotesi sul significato di Millesimo (con un inedito di B. Mattiauda sul toponimo Calizzano), in "Quaderni di storia e vita millesimese", n. 2 (novembre 1985), EDB, pp. 10-15.
Alta Val Bormida. Un'espressione geografica in cerca di una difficile identita' storica, in "Savona Economica", LXXVII, n. 8 (30/4/86), p. 3.
Una terra di contadini e di emigranti scesa a patti con un intruso: l'industria, in "Savona Economica", LXVII, n. 9 (15/5/86), p. 3.
"Historia calamitatum". Bardineto nei secoli XVII-XIX tra "lupi" e "francesi", Rocchetta Cairo, GRiFl,1987, pp. 14 (5 tavv. f.t.).
Toponomastica valbormidese. Il nome di Murialdo: ipotesi a confronto, in "Alta Val Bormida", XXVIII,1987 , n. 4, p. 3.
Millesimo 1450: la piazza, l'olmo e la torre, in "Alta Val Bormida", XXVIII, 1987, n. 5, pp. 3-4.
C'è un proverbio che dice..., in "Alta Val Bormida", XXVIII, 1987, n. 11, pp. 3-4.
A proposito di certi soprannomi, in "Alta Val Bormida", XXVIII, 1987, n. 12, p. 3.
Alta Val Bormida: così è se vi pare, in Val Bormida. Storia e cultura ("Savona Provincia", 4), Savona,1988, pp. 13-20.
Val Bormida, luogo di Liguria, in “Alta Val Bormida”, gennaio 1999, p. 2.
Il popolo errabondo. Fugax gens. Alla ricerca dei Liguri antichi, Millesimo, Comunità Montana Alta Val Bormida, 1999, pp. 192.
Bréinnu bardenòllu. Piccolo dizionario storico del dialetto di Bardineto, in Letteratura e dialetto in Val Bormida e dintorni – 2, “Collana di studi valbormidesi”, 6, Comunità Montana Alta Val Bormida, Millesimo, 2003, pp. 165-184.
I suoni della saggezza perduta, prefazione a L. Ferrando, “Vèi ’me ’r cüc”. Proverbi e modi di dire di Millesimo e della Val Bormida, Millesimo, febbraio 2006 (Edizioni della Biblioteca di Millesimo), pp. 7-9.
Il “varco” valbormidese. Risvolti geo-storici, culturali, economici, in Momenti, luoghi, storie di Val Bormida (“La valle dei varchi. Collana di documenti sul territorio, la storia e la cultura della Val Bormida”, 1), Bardineto, giugno 2006, pp. 11-20.
Bardineto o l’improbabile appartenenza, in Il Ponente savonese dalle Alpi al mare, a cura di Silvio Riolfo Marengo, Viennepierre Edizioni, Milano, 2006, pp. 40-46.
La chiesa di Bardineto fra XVI e XVII secolo, in Miscellanea 2007, “Collana di studi valbormidesi”, 11, Comunità Montana Alta Val Bormida, Millesimo, 2007, pp. 33-54.
La chiesa di San Nicolò e le sue vicende, in La chiesa di San Nicolò e i suoi affreschi (“Guarda un po’…! Bardineto. Collana di itinerari turistico-ambientali”, 2), Genova, settembre 2007, pp. 7-11.
Le disgrazie di un paese. Bardineto e le sue calamità fra Seicento e Ottocento, in Val Bormida e dintorni, tra passato e presente (“La valle dei varchi. Collana di documenti sul territorio, la storia e la cultura della Val Bormida”, 3-4), Bardineto, gennaio 2008, pp. 21-32.
Là tra i monti… Bardineto …e la Bormida che va. Natura e storia di un paese di confine, “Guarda un po’…! Bardineto. Collana di itinerari turistico-ambientali”, 3 (dir. Giannino Balbis), Genova, aprile 2009, pp. 104.
Dal Beshitit a Odessa. Le memorie di guerra di Otello Bartolozzi, in Miscellanea 2009( “Collana di studi valbormidesi”, 13), Millesimo, 2009, pp. 189-230.
Val Bormida, dissolvenza di paesaggi, in Una storia dipinta. Val Bormida: paesaggi ed orizzonti, GGallery Editrice, Genova, 2009, pp. 53-61.

Critica letteraria
La Cauzagna ovvero "le vite perpendicolari", in "La Piazza", n. 53, aprile-maggio 1987, p. 18.
Il corsaro e il pescatore, Prefazione a R. PANCINI, Corsaro di illusioni (poesie), Rocchetta Cairo, GRIFl, 1987, pp. 5-11.
Per un approccio alla letteratura valbormidese del Novecento, in Val Bormida. Storia e cultura ("Savona Provincia", 4), Savona,1988, pp. 123-126.
Ennio Contini e il poema della speranza, ibid., pp. 127-129.
Rosilde Chiarlone e il romanzo delle vite perpendicolari, ibid., pp. 130-132.
La poesia di Amalia Omar Brondi: classicità e malinconia, in "Alta Val Bormida", XXIX, 1988, n. 5, p. 3.
Prefazione a ROSILDE CHIARLONE, La cauzagna, ed.Liguria-GRiFl, Savona, 2a ediz., 1990, pp. 5-10.
Quando vola la falena, Prefazione a R.PANCINI, Canzone al gabbo (poesie), Rocchetta Cairo, GRiFL, 1993, pp. 7-11.
Prefazione a G.L.MOZZONI, L'ordito sottile (poesie), Calizzano, GRiFL, 1993, pp. 7-8.
Più che l'amore..., Prefazione a DER BAJAZZO (R.PANCINI), ...Ed era come te la luce mia..., Torino, Ediz. Cultura e Società, 1994, pp. 3-7.
L’ultimo viaggio ad Omphalòs, Prefazione a R.PANCINI, Viaggio ad Omphalòs (poesie), GRiFL,1995, pp. 9-12.
Oche liriche nell’Isotta Fraschini. Considerazioni sull’origine e sulla funzione antica e moderna della poesia, in “Liguria Val Bormida”, n. 16, settembre 1996, p. 3.
C'è qualcuno che cerca Averroè, Postfazione ad A.GENTILI, Il tempo delle risposte. Poesie, Empoli, Ibiskos, 1998, pp. 129-133.
Semplicemente l’“Essere”, prefazione a R.PANCINI, Cammino di ronda (poesie), Cengio, 2000, Editoriale Le Stelle, pp. 3-5.
Poeta in dialetto, profeta senza popolo, in Studi e ricerche sui dialetti dell’alta Val Bormida, “Collana di studi valbormidesi”, 3, Comunità Montana Alta Val Bormida, Millesimo, 2001, pp. 145-151.
… stanchi di tutto e anche di vivere. La tragedia del mondo contadino ne La cauzagna di Rosilde Chiarlone, in “Noi terra e uomini…Studi sulla letteratura in Val Bormida (e dintorni), “Collana di studi valbormidesi”, 4, Comunità Montana Alta Val Bormida, Millesimo, 2001, pp. 133-153.
Poesia, mistero fragile, in “Alta Val Bormida”, ottobre 2202, pp. 1 e 15.
Inediti versi latini di Abba, in “Alta Val Bormida”, gennaio 2003, pp. 1 e 13.
Dal carteggio Barrili (lettere di Carducci, Boito, De Amicis, Abba, Serao, Scarfoglio), in Letteratura e dialetto in Val Bormida e dintorni – 2, “Collana di studi valbormidesi”, 6, Comunità Montana Alta Val Bormida, Millesimo, 2003, pp. 113-141.
Voci e volti dell’assenza. L’ultima raccolta poetica di Liliana Martino Cusin, in “Alta Val Bormida”, giugno 2003, p. 9.
Le “dee sulle nevi” di Giorgio Bárberi Squarotti, in “Il Corriere di Cairo, Carcare e Valle Bormida”, n. 128, anno III, giovedì 9 ottobre 2003, p. 26.
Nei racconti di Franca Benedusi. L’Alta Langa e le sue voci perdute, in “Liguria Val Bormida & dintorni”, n. 11, novembre-dicembre 2003, pp. 34-35.
Un “ponte” per salvare il mondo. La poesia di Giovanna Dadone Bormida, in “Alta Val Bormida”, maggio 2004, p. 2.
Un romanzo per il “caso Val Bormida”. La cauzagna, solco della malora tra riscatto e tradimento, in Dall’Altipiano agli Appennini: la cultura contadina tra parole e musica. Atti del convegno nazionale di studi in onore di Mario Rigoni Stern (Masone-Tiglieto, sabato 5 luglio 2003), a cura di F. De Nicola, Comunità Montana Valli Stura e Orba - Accademia Urbense, 2004, pp. 43-55.
Terapia della memoria, prefazione a GIULIANA MEINERI, Figlia di un padre temerario, Carcare, 2004, pp. 5-10.Si può imparare ad essere poeti? in «003 e oltre» cit., n. 3, in “Alta Val Bormida”, aprile 2005, p. 13 (I).
Raccontare alla luna (A proposito dei libri di Franca Benedusi), in “Liguria Val Bormida & dintorni”, n. 6, giugno/luglio 2005, pp. 16-17.
Un grande letterato e maestro dell’Ottocento carcarese: padre Atanasio Canata (con una rassegna dei suoi scritti inediti), in Val Bormida e dintorni: voci, immagini, personaggi (“La valle dei varchi. Collana di documenti sul territorio, la storia e la cultura della Val Bormida”, 2), Bardineto, settembre 2006, pp. 19-38.
Se questa è la vita, prefazione ad A. GAIEZZA, Elegia del respiro, Magema Edizioni, Cairo, 2006, pp. 5-7.
Il testamento di Emanuele Tesauro, in “Magnin littéraire” (allegato a “Porti di Magnin”, n. 66), settembre 2008, pp. 11-20.
Ancora su Emanuele Tesauro. Tre lettere alla Marchesa Anna Caterina Capris Scarampi del Cairo, in “Magnin littéraire”, n. 2 (allegato a “Porti di Magnin”, n. 67), dicembre 2008, pp. 20-24.
Scrivere tragedia oggi, in Il senso del tragico e la tragedia (Atti del Convegno, Sala Ghislieri, Mondovì - 27 febbraio, 6 e 13 marzo 2009; Associazione Italiana di Cultura Classica, Delegazione di Cuneo - Istituto di Istruzione Superiore “Beccaria-Govone” di Mondovì), a cura di S. CASARINO e A.A. RASCHIERI, Aracne, Roma, febbraio 2010, pp. 107-114.
Alambicchi e cospiratori, prefazione a Sono qui. Undici racconti di provincia cronica, Cartaspina Edizioni, Pavia, agosto 2010, pp. V-VIII.
I Mercoledì letterari 2009-2010. Incontri con la letteratura italiana del ’900, “Lezione seconda. Quaderni del Centro Scolastico Diocesano di Albenga”, numero 0, Albenga, Istituto Redemptoris Mater, ottobre 2010, pp. 64.

Arte
Artisti in Val Bormida. Otello Bartolozzi e la sua "bottega" a Bardineto, in "Alta Val Bormida", XXVIII, 1987, n. 3, p. 3.
Adelmo Briozzo: quando il legno diventa arte, in "Alta Val Bormida", XXIX, 1988, n. 9-10, p. 4.
Un ricordo e un omaggio, plaquette di presentazione de "I fonghi de Fiùri. Mostra di pittura in ricordo e in omaggio di Vittorio Fiori" (Bardineto,17-19 settembre 1993), pp. 2-3.
Epifania dell’anti-parola, Catalogo della mostra personale di Renza Sciutto (Galleria d’Arte Niccoli - Parma; Ristori Galleria d’Arte - Albenga), Maggioli edit., Parma, ottobre 1997, pp. 5-11 (e in traduzione inglese di G.Piciotti, Epiphany of the anti-word, ibid., pp. 13-19).
Teatro Paraxo, in Paraxo ’98 (Catalogo di “Paraxo ’98” - 7a Rassegna biennale d’arte contemporanea, 28 giungo - 31 luglio 1998), Andora, 1999, pp. 52-54.
Alla ricerca del “linguaggio mancante”, in Paraxo 2000 (Catalogo di “Paraxo 2000” - VIIIa Rassegna biennale d’arte contemporanea, 24 giugno - 16 settembre 2000), Andora, 2001, pp. 33-39.
Sedimenti d’ombre, in Marianna Garabello, Teoria di sedie (Catalogo mostra fotografica: Biblioteca Civica Internazionale, Bordighera, 7-26 maggio 2001).
ÁNGELOS. L’angelo che apparve all’isola ontologica, Catalogo della mostra personale di Renza Sciutto (Galleria d’Arte Niccoli - Parma), Maggioli Editore, Parma, 2001, pp. 7-11 (e in traduzione inglese di Piers Hugill, The angel that appeared on the island of being , ibid., pp. 12-16).
Cron-eventi dell’arte pellegrina (La via dell’arte, anno secondo), in “La via dell’arte 2002. Arte Pellegrina” (Catalogo de La via dell’arte 2002), Centro Culturale Paraxo, Alassio-Andora, 2002, pp. 13-16.
La “follia” dell’arte, progetto per il mondo. Dove sono le scarpe di Van Gogh?, in Paraxo 2002 (Catalogo di “Paraxo 2002” - IXa Rassegna biennale d’arte contemporanea, 1 giugno - 30 luglio settembre 2002), Andora, 2002, pp. 26-28.
Alla ricerca dello spazio perduto (La via dell’arte, anno terzo), in “La via dell’arte. III edizione” (Catalogo de La via dell’arte - 2003), Centro Culturale Paraxo, Alassio-Andora, 2003, pp. 21-23 (e in traduzione inglese: In search og lost space, ibid., pp. 23-25).
Un mite maestro di bellezza, in Guido Bruno, Sabatelli, Savona, 2005, pp. 5-6.

Testi scolastici
Nova lectio. Antologia di autori latini, Minerva Italica, Bergamo, 1989 (con V. Balbis).
Quomodo. Guida alla traduzione dal latino, Minerva Italica, Bergamo, 1992.
Incontri con gli autori latini. Antologia per il biennio, Elemond-Minerva Italica, Milano, 1994 (con V. Balbis).
Ars grammatica. Corso di lingua latina, Atlas, Bergamo, 1995 (con M.T. Bruzzone).
Instrumenta. Guida alla traduzione, Atlas, Bergamo, 1996.
Lego et intellego. Versioni latine per il triennio, Elemond-Minerva Italica, Milano, 1998.
Incontro con i classici. Antologia latina per il triennio, Elemond-Minerva Italica, Milano, 2000 (con V. Balbis).
Dilectae voces. Antologia latina per il liceo classico, Elemond-Minerva Italica, Milano, 2000-2001 (con V. Balbis).
Avviamento alla scrittura scolastica. Materiali e modelli, Zaccagnino, Genova, 2004.
Storia e antologia della letteratura italiana, Atlas, Bergamo, 2005-2007 (6 voll.; con G. Bárberi Squarotti, G. Amoretti, V. Boggione); terza edizione 2010.
Lingua et res. Lingua, lessico e civiltà latina, Atlas, Bergamo, 2009, 4 voll.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto