Nathalie Heinich
Marsiglia, 03/08/1955
Institut Italien pour le Commerce Extérieur (ICE)
L’École des Hautes Études en Sciences Sociales

Nathalie Heinich, sociologa, è direttrice di ricerca al CNRS. Oltre a vari articoli su riviste scientifiche e culturali, ha pubblicato opere sullo status dell’artista e sulla nozione di autore (tra le tante La Gloria di Van Gogh: saggio di antropologia dell’ammirazione, Nike, 1997; Du peintre à l’artiste, Minuit, 1993; Etre écrivain, La Découverte, 2000; L’Elite artiste, Gallimard, 2005), sull’arte contemporanea (per esempio Le Triple jeu de l’art contemporain, Minuit, 1998), sulla questione dell’identità (États de femme, Gallimard, 1996; Madri e figlie: una relazione a tre, trad. it. di D. Sacchi, Einaudi, 2003), sulla storia della sociologia (La Sociologie de Norbert Elias, La Découverte–Repères, 1997; La sociologia dell’arte, il Mulino, 2004). Le sue opere e i suoi articoli sono tradotti in quindici lingue.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto