Maria Gabriella LUCCIOLI
Terni, 07/05/1940


Entrata in magistratura con il primo concorso aperto alle donne (1965), prima “toga rosa” in Cassazione (1988), nel 2008 divenne la prima donna nominata presidente di sezione della Cassazione.
Nell’ottobre 2007, sentenza sul caso di Eluana Englaro, affermò il «diritto alla autodeterminazione terapeutica» per i malati terminali (col «rinvio ad altro collegio milanese» aprì lo spiraglio che consentì alla corte d’Appello di autorizzare l’interruzione del trattamento di idratazione e nutrizione forzata).
Nel 2013 l’Arcigay definì «storica» una sua sentenza nella quale, legittimando l’affido di un bimbo a una coppia formata da due donne, affermava che «un bambino può crescere in modo sano ed equilibrato anche con una coppia omosex, non vi sono certezze scientifiche o dati di esperienza che provino il contrario».
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto