Chiara Visentin
Padova, 17/10/1967
Università IUAV di Venezia
Dipartimento di Culture del Progetto

Architetto, PhD in Problemi di metodo nella Progettazione dell’Architettura presso la Facoltà di Architettura dell’Università di Genova, ha il Post- PhD presso la Facoltà di Ingegneria di Padova. Ha studiato alla Columbia University di New York e alla Heriot-Watt University di Edimburgo dove ha concluso la Final Dissertation. Formatasi allo IUAV con Aldo Rossi, si è laureata con lode. Fellow researcher fino al 2012 alla Facoltà di Architettura di Parma, dove è stata titolare per sei anni del Laboratorio di Composizione architettonica e insegnato Caratteri tipologici dell’Architettura. Ha insegnato inoltre presso la Facoltà di Architettura di Genova e di Ingegneria di Padova, e tenuto il corso di Architettura del Paesaggio all’Università di Pisa, Campus di Lucca Studi per il Mediterraneo, Corso di Laurea in Scienze del Turismo. Da fine 2014 è Fellow researcher allo IUAV di Venezia nell’Unità di ricerca “Architettura e Paesaggi della Produzione”, coordinata da Margherita Vanore. Invitata in Italia e all’estero come visiting professor, partecipa e organizza convegni, conferenze, seminari e workshop progettuali. Nel 2012 è stata docente per il Corso di Paesaggio all'Accademia Nazionale di San Luca a Roma. Redattore della rivista di architettura e design e della collana editoriale EdA Esempi di Architettura, Aracne editrice, e responsabile scientifico e referee della rete tematica Declinazioni contemporanee e contesti locali della rivista on-line di EdA. Dal 2009 è nel Comitato Scientifico dell’Istituto Alcide Cervi / Biblioteca-Archivio Emilio Sereni per le tematiche della museografia e del paesaggio. È consulente scientifico e progettuale per alcuni enti pubblici o privati, come il Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale. Svolge dal 1998 attività professionale: ha vinto importanti concorsi nazionali e internazionali di progettazione e di architettura del paesaggio; nel 2007 ha costituito l’archiduestudio a Vicenza con Francesco Bortolini. Si occupa di architetture e paesaggi della memoria, oltre che di paesaggio padano e di bonifica. È autrice di diverse monografie e numerosi articoli e saggi, in lingua italiana e inglese, principalmente sul paesaggio e sull’architettura dei luoghi; si ricordano le monografie e le curatele: Identità e forma (con Mittner), 2002; L’equivoco dell’eclettismo. Imitazione e memoria in architettura, con introduzione di Paolo Portoghesi, 2003; Lo Spazio Pubblico, 2006; L’Architettura dei Luoghi, con introduzione di John Agnew, 2008; Andrea Palladio e la costruzione dell’Architettura (con De Poli), 2008; Ernesto Nathan Rogers e la costruzione dell’Architettura (con De Poli), 2009; Aldo Rossi a Borgoricco, 2009; Il Fiume e la comunità, 2010; La Riscoperta del Centro, 2010; Il Patrimonio architettonico e ambientale dei paesaggi della Bonifica, 2011; Il paesaggio della bonifica, 2011; Geografie, Storie, Paesaggi per un’Italia da cambiare (con Bonini), 2013; Paesaggi in trasformazione (con Bonini), 2014. A fine 2012 ha coordinato una ricerca interuniversitaria sul paesaggio della bonifica agraria per Docomomo, associazione per la documentazione e la conservazione degli edifici e del complessi urbani moderni, con la pubblicazione conclusiva la guida Gente d’acqua. itinerario attraverso le architetture delle bonifiche agricole in Italia. Nel 2012-2013 ha ideato, progettato e realizzato il vasto progetto interregionale (Emilia Romagna - Lombardia) denominato Il Paesaggio della Bonifica, finanziato dalla Fondazione Telecom Italia.
PUBBLICAZIONI
CONTRIBUTI





Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto