Maria Giulia Aurigemma
Università degli Studi “Gabriele d’Annunzio” di Chieti-Pescara
Dipartimento di Lettere, Arti e Scienze Sociali

Professore Straordinario di Storia dell’arte moderna.
È autrice di numerosi studi sull’architettura e pittura del ‘400 romano e del volume Il Palazzo di Domenico della Rovere in Borgo (Roma, Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato-IPZS 1999, con A.Cavallaro; vincitore del Premio Tarquinia-Cardarelli 2001). Per il ‘500 e il ‘600, si è occupata di Federico Zuccari, Zucchi, Vasari, Baglione, Roncalli, Saraceni, Furini, di arte italiana e arte straniera (Dürer, Scorel, Heemskerck, Le Clerc); ha pubblicato studi di critica, museologia, restauro.Il suo ultimo libro è Palazzo Firenze in Campo Marzio (Roma, IPZS 2007; vincitore del premio Capalbio 2008 per la storia dell’arte).
Il volume Il cielo stellato di Ruggero II (Cinisello Balsamo, Silvana ed. 2004; vincitore del IV Premio A. Pizzi) è il frutto più noto degli anni come Dirigente storico-dell’arte della Sovrintendenza ai Beni Culturali di Palermo, oltre a diversi lavori sull’arte meridionale (tra cui Oratori del Serpotta a Palermo, Fratelli Palombi editori, Roma 1989; Musei di Sicilia. Percorsi e storia di raccolte pubbliche e private, Associazione Nazionale dei Musei d'Italia, Italia/ Museo 2, Roma 1994).
Già Ricercatrice all’Università di Cassino, vi ha pubblicato, oltre ad altri studi, Palazzi storici del Lazio dal XII al XIX secolo, Quasar, Roma 1992 (con ed. inglese) e Il Museo dell’Abbazia di Montecassino, Fratelli Palombi editori, Roma 2001. Già Associata all’Università di Parma, dove ha prodotto numerosi saggi, ha in pubblicazione un libro che raccoglie ricerche sul Duomo di Parma in età moderna (IPZS).
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto