Carmelo Asaro
Canicattì, 25/07/1948


Carmelo Asaro, siciliano di origine, vive e lavora a Roma, dove svolge l’attività di giudice della Corte di Appello. Prima di entrare in magistratura è stato professore di greco e latino nei licei.
È un esperto di sistemi informatici applicati al diritto. È stato Referente Distrettuale per l’Informatica per la Corte di Appello di Firenze e attualmente lo è per quella di Roma. Nel 2000 ha ideato e realizzato l’applicativo Daedalus, sistema di assistenza informatica all’attività del pubblico ministero, che ha avuto importanti riconoscimenti in Italia e all’estero, sia in Europa, ove è stato realizzato il Consorzio Euro-Daedalus fra università di vari Paesi, sia in ambiente latino-americano.
Fra il 2001 e il 2003 ha lavorato presso l’AIPA per l’ulteriore sviluppo del sistema Daedalus. Collabora in relazione a tale sua competenza con il Ministero della Giustizia e la Corte di Cassazione.
Insieme ai magistrati dell’Ufficio per l’Informatizzazione dei Reati della Cassazione ha progettato i flussi del sistema Itaca, rilasciato da Siemens, che calcola la scadenza dei termini di prescrizione del reato e di custodia cautelare.
Ha coordinato l’attività del Gruppo di lavoro istituito dai ministri Brunetta e Alfano per la sperimentazione informatica della PEC presso il Tribunale di Roma, il cui esito positivo ha portato alla generalizzazione del sistema su base nazionale.
Collabora a progetti di cooperazione informatica nell’ambito di protocolli sottoscritti fra la Corte di Appello di Roma, il Ministero della Giustizia, il Dipartimento di Informatica della Sapienza - Università di Roma e il Comune di Roma Capitale.
Recentemente ha pubblicato il romanzo Taglio Orizzontale.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto