Gabriella Pavan De Gregorio
Roma, 07/10/1941


Laureata in lingue e letterature straniere con specializzazione in inglese, ha seguito corsi di specializzazione in linguistica e in letteratura inglese. Borsista Fulbright, ha partecipato al programma di addestramento per formatori del progetto speciale lingue straniere PSLS.
Docente di lingua e letteratura inglese nei licei scientifici, è stata successivamente ricercatrice presso il CEDE, Centro Nazionale di Ricerca Educativa poi divenuto INVALSI, Istituto Nazionale di Valutazione – dove ha coordinato progetti di ricerca nazionali e internazionali. È stata responsabile per l’Italia di alcune indagini comparative dell’IEA –International Association for the Evaluation of Educational Achievement. In particolare, ha curato le indagini IEA centrate sulle competenze linguistiche, da quella relativa alla produzione scritta in lingua madre a quelle sulle lingue straniere – IEA LES – Language Education Study, fino alle indagini comparative di tipo longitudinale centrate sulla competenza di lettura, ovvero gli Studi IEA PIRLS-ICONA. È inoltre stata responsabile della costruzione degli strumenti di valutazione dell’italiano come lingua straniera progettati all’interno del DIALANG - Diagnosis of Foreign Language Skills, un progetto finanziato dalla commissione Europea DG XXII nell’ambito del Programma SOCRATES-ERASMUS, LINGUA Azione D. Ha anche curato, come consulente scientifico, la costruzione sia del quadro concettuale di riferimento sia delle prove obiettive di valutazione nel progetto VECLICS-Valutazione degli Esiti dei Corsi di Lingua Italiana e Cultura in Svizzera).
I suoi interessi di ricerca comprendono le problematiche relative alla valutazione delle discipline del settore linguistico e umanistico, e il rapporto tra metodi di ricerca di tipo quantitativo e qualitativo. In questo ultimo ambito, ha ideato e realizzato uno Studio Osservativo relativo ai risultati italiani dell’IEA PIRLS ICONA. Interessata ai problemi di educazione comparata, è membro attivo della SICESE, Sezione Italiana della CESE – Comparative Education Society in Europe.
Si occupa di linguaggi musicali, con particolare riferimento alle forme vocali e strumentali della musica medievale e rinascimentale. È componente di un ensemble di musica antica.
È autrice di varie pubblicazioni, tra cui i rapporti di ricerca relativi alle indagini indicate, articoli e saggi riguardanti la valutazione obiettiva delle abilità linguistiche, la didattica della scrittura, il legame tra sviluppo cognitivo e attività di lettura, l’applicazione di modelli psicolinguistici all’analisi del testo letterario.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto