Luisa Villa
Genova, 13/08/1956
Università degli Studi di Genova
Dipartimento di Lingue e Culture Moderne

Luisa Villa è Professore Ordinario di Letteratura inglese presso il Dipartimento di Lingue e culture moderne dell'Università degli Studi di Genova. Dal 1988 è membro del direttivo di Nuova corrente. Il suo principale campo di indagine è la letteratura vittoriana e primo modernista. Alcuni dei suoi lavori sono stati pubblicati all’estero, in volumi collettanei (edizioni Palgrave, Peter Lang, University of Wisconsin Press, Princeton UP, Rodopi, Equilibris) e su riviste (Gissing Journal, Cahiers Victoriens et Edouardiens, Journal of Victorian Culture). È autrice di monografie su Henry James (Esperienza e memoria, il melangolo, 1989), George Eliot (Riscrivendo il conflitto, Dell’Orso, 1994), sul risentimento nella narrativa di fino Ottocento (Figure del risentimento, ETS, 1997) e sulla rappresentazione delle campagne militari inglesi in Sudan ("For honour not honours", ECIG, 2009). Ha curato, o co-curato, numerosi volumi collettanei, tra cui Emilio Salgari e la grande tradizione del romanzo d’avventura (ECIG, 2007); con Marco Pustianaz, Maschilità decadenti. La lunga fin-de-siècle (Sestante/Bergamo U.P., 2004); con Alessandro Vescovi e Paul Vita, The Victorians and Italy: Literature, Travel, Politics and Art (Polimetrica, 2009) e con Massimo Bacigalupo, The Politics and Poetics of Displacement: Modernism off the Beaten Track (Campanotto, 2011).
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto