Vito D’Ambrosio
Pescara, 03/04/1943
Corte Suprema di Cassazione
Procura Generale

Si laurea in giurisprudenza, con il massimo dei voti e la lode, alla Università La Sapienza di Roma. Vince il concorso per l’ingresso in magistratura nel 1967, all’età di 24 anni. Nominato Pretore a Lecco, viene trasferito ad Ancona, sempre con le funzioni di Pretore, nell’ottobre 1972. Nel 1986 viene eletto componente del Consiglio Superiore della Magistratura, incarico che dura quattro anni. Al termine del quadriennio, viene destinato alla Procura Generale della Repubblica presso la Corte Suprema di Cassazione, dove presta servizio fino al 31 marzo 1995. Nell’aprile 1995 viene collocato fuori ruolo, perché eletto Presidente della Giunta della Regione Marche. Nell’aprile 2000 viene rieletto e dura in carica fino al 18 aprile 2005. Nel maggio 2005 viene, a sua richiesta, reimmesso nel ruolo organico della Magistratura, ed assegnato di nuovo, su sua domanda, alla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Cassazione., dove attualmente presta servizio. Amico di magistrati come Falcone, Borsellino, Alessandrini, Ciaccio Montalto, ha, tra l’altro, sostenuto l’accusa in Cassazione nel primo maxi processo alla mafia siciliana (Cosa Nostra), nonché in altri importanti processi (per esempio, quello contro Ciavardini per la strage alla stazione di Bologna, e quello sulla strage di Brescia). Si occupa, ha scritto e scrive di diritto costituzionale e penale, nonché di problemi attinenti ai problemi della società civile e in materia di fede religiosa. È stato presidente del Comitato regionale marchigiano per la difesa della Costituzione, impegnato nella campagna referendaria contro il progetto di riforma costituzionale approvato dalle Camere e bocciato dal referendum del giugno 2006. Sposato con una professoressa di ruolo di materie letterarie nelle scuole secondarie, deceduta nel settembre 2009 (prima del Natale 2010 è uscito un suo libro dedicato alla moglie, col titolo “Canto per Giuliana”), ha due figlie e due nipotini. Vive ad Ancona.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto