Cristina Càndito
Genova, 06/10/1967
Università degli Studi di Genova
Dipartimento Architettura e Design - DAD

Cristina Càndito è laureata in Architettura (1991) e in Lettere Moderne (1998), ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Rilievo e Rappresentazione (1999) e, dal 2006, è Ricercatrice presso la Facoltà di Architettura di Genova.
Svolge attività didattica presso la Facoltà di Architettura di Genova, nell’area del disegno, con particolare attenzione alla storia della rappresentazione e agli aspetti legati ai fondamenti e alle applicazioni della geometria descrittiva.
Ha trascorso diversi periodi di ricerca in Francia e in Inghilterra, ha insegnato presso il Politecnico di Milano e ha ricoperto l’incarico di architetto in ruolo presso la Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio dell’Emilia a Bologna e la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Liguria a Genova.
Ha pubblicato le monografie: Occhio, misura e rilievo (Genova 2001 e Alinea 2005) e Le proiezioni assonometriche (Alinea 2003), Il disegno e l'ombra (Alinea, Firenze 2009), Il disegno e la luce (Alinea 2010), oltre a diversi contributi in Convegni internazionali delle Discipline della Rappresentazione organizzati dall’Unione Italiana del Disegno e ad articoli sulla rivista "XY. Dimensioni del disegno" e sui "Mélanges de l’Ecole française de Rome. Italie et Méditerranée" inerenti soprattutto la prospettiva, la catottrica e alcune applicazioni della gnomonica all'architettura secentesca.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto