Giampaolo Lai
Meldola, 27/05/1931

Accademia delle Tecniche Conversazionali

Giampaolo Lai, medico e psicoanalista, vive e lavora a Milano. è membro ordinario della International Psychoanalytical Association, IPA. Ha fondato l’Accademia delle tecniche conversazionali e la rivista Tecniche conversazionali come direttore responsabile. Tra i suoi scritti, alcuni sono dedicati all’innesto della filosofia del linguaggio sulla teoria e pratica della psicanalisi, per esempio Le parole del primo colloquio, 1976, 2° ed. 2008. Altri studiano la perdita dell’identità e la dissoluzione dell’io psicologico, come Disidentità, Feltrinelli, Milano, 3a ed., 1999, FrancoAngeli, Milano. Altri esplorano la svolta che nella pratica psicoterapica e psicoanalitica mette al centro la parola del testorispetto alle coordinate del contesto e della mente conscia o inconscia, per esempio Conversazionalismo, 1993 e La conversazione immateriale, 1995, entrambi presso Bollati–Boringhieri, Torino. In L’eternità sulla Piazza del Mercato Bilateral verbal trade, Vita e Pensiero, Milano 2011, la conversazione professionale e terapeutica è intesa come mercato di beni di parola tra un venditore e un compratore. L’ultimo libro Spettri sul divano, ed. FrancoAngeli, 2015, si occupa dei defunti che ritornano nei sogni considerati come presenze autonome e non come proiezione dei viventi.
PUBBLICAZIONI
CONTRIBUTI












Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto