Francesco Paolo Russo
Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”
Dipartimento di Scienze Storiche, Filosofico-Sociali, dei Beni Culturali e del Territorio

Francesco Paolo Russo si è laureato con una tesi sull’opera buffa napoletana del Settecento ed ha poi condotto studi sul repertorio operistico e sull’analisi delle teorie e delle forme del dramma musicale italiano nei secoli XVIII e XIX. Ha frequentato il corso di Dottorato di ricerca in Filologia musicale presso l’Università di Pavia, dando applicazione degli studi filologici nell’edizione critica dell’opera Il barbiere di Siviglia di G. Paisiello pubblicata nella collana Concentus musicus dell’Istituto Storico Germanico di Roma (Laaber Verlag, 2001) e nell’edizione critica dell’opera Torvaldo e Dorliska di G. Rossini pubblicata dalla Fondazione Rossini di Pesaro e da Ricordi di Milano (2007). Ha altresì indagato la recezione dell’opera italiana all’estero nel corso del XVIII secolo, in particolare a Vienna e a S. Pietroburgo, grazie ad una borsa post-dottorale conferitagli dall’Università di Roma “Tor Vergata”. Dal 2007 insegna Filologia musicale presso le università di Valladolid e Salamanca (Spagna) e Bibliografia musicale presso il Conservatorio di Musica di Campobasso. Dirige l’Opera Omnia in edizione critica del compositore napoletano Giuseppe Giordani pubblicata presso la LIM di Lucca. Ha pubblicato studi sulla ricezione dei drammi metastasiani in Europa nei secoli XVIII-XIX e sugli esordi operistici rossiniani. Ha condotto ricerche sul melodramma a Roma nella prima metà del XIX secolo attraverso lo studio delle carte del librettista Jacopo Ferretti. L’attività nel campo della esegesi e della restituzione delle fonti musicali è attestata dalla catalogazione del fondo musicale della Biblioteca dell’Accademia di Francia a Roma (realizzata secondo criteri legati da un lato alle discipline strettamente catalografiche dall’altro alla critica e alla bibliografia testuali) e dall’edizione di tutti i libretti di Francesco Saverio Salfi. Ha collaborato con la rivista Pianotime dal 1989 al 1995, e con Nuova Rivista Musicale Italiana della quale è stato responsabile della sezione delle recensioni librarie dal 1997 al 2007, ed è attualmente membro del comitato scientifico della rivista Fonti Musicali Italiane.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto