Silvana Fiorito
Roma, 25/12/1949
Consiglio Nazionale delle Ricerche
Dipartimento di Medicina Clinica
Istituto di neurobiologia e medicina molecolare (INMM)


I suoi principali campi di ricerca riguardano principalmente argomenti di interesse allergologico e immunologico sia nei loro aspetti clinici che di ricerca di base, argomenti di diagnostica e di didattica clinica, argomenti di interesse piu’ specialistico in campo ortopedico quali le reazioni cellulari ai biomateriali impiegati nelle protesi d’anca e i meccanismi cellulari che sono responsabili della mobilizzazione delle protesi. Dal suo soggiorno a Montpellier (2002) ha iniziato a studiare, nel laboratorio di Fisica della Materia dell’Universita’-CNRS (ove venivano sintetizzati nanotubi di carbonio), la biocompatibilità e tossicità delle nanoparticelle di Carbonio nei riguardi di varie popolazioni cellulari umane e murine, in collaborazione con i colleghi fisici nell’osservazione e l’analisi di tale nuovissima problematica. I suoi studi sull’argomento sono stati tra i primi a livello internazionale a essere resi pubblici avendo comunicato i suoi risultati preliminari sulla tossicita’ in vitro delle nanoparticelle di carbonio al convegno del Gruppo Francese per lo Studio del Carbonio (GFEC) tenutosi a Praz sur Arly nel 2003. È attualmente la responsabile per la tematica riguardante l’impatto ambientale dei nanotubi di carbonio nel Gruppo di Ricerca Internazionale (GDR-I) creato nel 2005 dal CNRS (Francia) : «Science and Application of the Nanotubes- Nano-I». È autore di circa 90 pubblicazioni scientifiche di cui piu’ di 25 su riviste internazionali.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto