Vincenzo Bilardello
Sapienza Università di Roma
Dipartimento di Storia dell’Arte e Spettacolo

Laureato nel 1967 con una tesi su “Palermo e i suoi problemi urbanistici”. Sin dagli inizi ha spaziato per tutte le epoche artistiche, specializzandosi nell‘arte dal Rinascimento alla contemporaneità. In aggiunta agli strumenti del mestiere, fanno parte integrante dei suoi interessi la letteratura, la filosofia, la storia, la musica.
Tra i suoi studi e pubblicazioni si segnalano saggi sull‘espressionismo; George Grosz; Wyndham Lewis; Il Teatro nel ’700, pratica e struttura; le origini dell‘astrattismo; la voce Arte nel volume su “Palermo” dell‘Enciclopedia Italiana; La Collezione BNL.
Le monografie su artisti comprendono: Bruno Caruso, Bruno Liberatore; Mikel Gjokaj; Enzo Scolamiero. L’attività sull‘arte attuale si è esplicata con presentazioni di mostre e circa 2000 recensioni su quotidiani e riviste lungo l‘arco di circa 30 anni. Attualmente, il docente ha completato studi su Jan Van Eyck, su Duerer, su Gauguin e per il proprio piacere sta raccogliendo da qualche lustro materiale per una “Teoria e storia della volgarità”.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto