Marcello Carlino
Sapienza Università di Roma
Dipartimento di Studi Greco-Latini, Italiani, Scenico-Musicali

Marcello Carlino, ricercatore presso “La Sapienza” Università di Roma, è esperto di letteratura del Novecento, in particolare di quella della prima metà del secolo (è autore, con F. Muzzioli, di La letteratura italiana del primo ’900 [1900–1915], 1986), ha studiato soprattutto lo sperimentalismo e le avanguardie (raccogliendo i risultati delle sue ricerche in una serie di saggi sul futurismo, su Palazzeschi, su Gozzano, su Rebora, su Campana, sul surrealismo, su Gadda — di cui ha curato per Garzanti, le lettere a Tecchi —, su Calvino, sulla neoavanguardia. Ha pubblicato, fra gli altri, i volumi: Alberto Savinio. La scrittura in stato di assedio (1979; sullo stesso autore ha dato alle stampe, nel 1988, un volume di storia della critica) e Landolfi e il fantastico (1998). Ha approfondito e concorso a ridefinire — con il gruppo dei “Quaderni di critica” — la teoria dell’allegoria, facendo centro sulle elaborazioni di W. Benjamin, sui cui scritti teorici ha prodotto negli anni una serie di studi; ha dedicato speciale attenzione ai rapporti tra letteratura e arti visive, analizzandone alcune significative espressioni e discutendone le implicazioni teorico–critiche (così nei suoi libri: Una penna per il pennello. Giorgio De Chirico scrittore, 1989; Deposizioni. Su oggetti di spazio e di tempo tra pittura e poesia, 2001 e nell’ultimo, Scritture in vista). Nell’ultimo quinquennio ha pubblicato: i volumi Deposizioni. Atti di analisi testuale per la poesia italiana del Novecento, Bulzoni 2008; Racconto di parte della letteratura italiana del Novecento, Lithos 2010; Poetica, Guida 2011; Gli scrittori italiani e la pittura, Ghenomena 2011 e, tra i tanti altri, il saggio Sinestesie discinetiche: le pitture della poesia di Campana, in «il piede e l’orma», n. 6, 1912.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto